NBA Playoffs: Preview e tematiche della Eastern Conference

I favoriti: Miami Heat
LeBron James e compagni partono in questi playoff con i grandi favori del pronostico: gran parte degli addetti ai lavori ritiene che solo Miami può perdere il secondo titolo consecutivo. Difficile pensare il contrario, visto che gli Heat vengono da una stagione in cui sono cresciuti molto rispetto all’anno scorso, facendo registrare anche un’incredibile serie di 27 vittorie consecutive. A ciò va aggiunta la piena maturità raggiunta da James, che è sembrato quasi scherzasse con gli avversari: sempre in controllo, mai un errore grossolano, dominante in tutti gli aspetti del gioco. Al primo turno se la vedranno con la cenerentola Milwaukee Bucks: molto difficile che gli Heat lasceranno loro più di una gara.

Gli outsider: Chicago Bulls
Derrick Rose non tornerà nemmeno per i playoff, ma i Bulls quest’anno hanno imparato a farne a meno. La loro stagione è stata più positiva del previsto e grandi meriti vanno dati a coach Thibodeau, che ha scoperto un giocatore come Jimmy Butler e rilanciato i vari Marco Belinelli e Nate Robinson, alle loro migliori stagioni in carriera. Chicago ha peccato un po’ di continuità, ma c’è da dire che è stata tartassata dagli infortuni, giocando spesso con il roster ridotto all’osso. Va sottolineato anche un altro aspetto importante: allo United Center bisogna dare il 101% per sperare di uscire vittoriosi. Lo sanno bene Heat e Knicks, che hanno visto infrangersi proprio lì le loro strisce positive. Al primo turno i Bulls sono attesi dai Nets: sarà una sfida dura, ma non impossibile per Beli e compagni.

I duelli da non perdere:
Carmelo Anthony vs Paul Pierce
Se i Knicks hanno riacceso l’entusiasmo attorno alla squadra, grande merito va dato a Carmelo Anthony, il quale quest’anno ha spazzato via le critiche di tutti i detrattori, dimostrando di essere uno dei giocatori più dominanti dell’intera NBA. New York ha chiuso con la vittoria della Division ed il secondo posto, ma ha pescato un avversario che tutti vorrebbero evitare: i Boston Celtics. Quest’ultimi sono senza Rajon Rondo e con le stelle ormai in declino fisico, ma quando conta bisogna sempre fare grande attenzione. La sfida nella sfida è sicuramente quella tra Melo e Paul Pierce: dalle loro mani passerà una buona parte dei destini delle due squadre.

Paul George vs Josh Smith
Paul George è una delle stelle più luminose di questi ambiziosi Pacers, in grado di mettere in difficoltà chiunque con la loro fisicità ed il gioco di squadra. Indiana affronterà nel primo turno gli Hawks, i quali nei due precedenti stagioni hanno sofferto tantissimo George. Quest’ultimo, infatti, è andato in doppia-doppia in entrambe le partite, segnando anche 29 punti. Atlanta ha avuto grossi problemi a contrastare il pick and roll e spetterà a Josh Smith il durissimo compito di annullare, o quantomeno limitare, George con una difesa molto aggressiva.