NBA Playoffs, Western Conference: avanti OKC e Memphis, finiscono le stagioni di Clippers e Rockets

Con l’infortunio di Westbrook, gli Oklahoma City Thunder hanno avuto realmente paura che gli Houston Rockets potessero rendersi protagonisti di quello che sarebbe stato uno storico ribaltone. La stagione della squadra di McHale, però, è giunta al termine dopo un solo turno di post-season. Il futuro, con giovani giocatori come Harden, Lin e Parsons e notevole spazio salariale, riserverà sicuramente a Houston maggiori soddisfazioni. I Rockets hanno chiuso il primo quarto in vantaggio, poi hanno giocato una terza frazione di gioco al limite della perfezione mettendo in seria difficoltà OKC. La stoffa dei campioni, però, alla lunga viene fuori. Ed è così che Durant e Fisher hanno segnato in due 17 punti nel quarto quarto, distruggendo le speranze dei Rockets. 27 i punti per Kevin Durant a fine gara (con 8 rimbalzi e 6 assist); ha contribuito notevolmente alla causa anche l’ex Kevin Martin: 25 punti e 7/13 al tiro. James Harden, nuovamente, non ha sfigurato: 26 punti, 6 rimbalzi e 7 assist. Uno dei protagonisti della stagione dei Rockets, Chandler Parsons, ha terminato la gara con 25 punti, 7 rimbalzi e 6/8 da tre.

Ci si aspettava molto di più dai Los Angeles Clippers di Griffin e Paul, che chiudono la propria stagione al primo turno dopo aver perso quattro partite di fila contro i Memphis Grizzlies. La squadra di Lionel Hollins, nelle semifinali di Conference, avrà la possibilità di vendicare l’eliminazione subita dai Thunder nel 2011; intanto, ha già avuto la sua rivincita sui Clippers, da cui erano stati cacciati fuori l’anno scorso. Con Blake Griffin in panchina per quasi tutta la gara (9 punti in 14 minuti) a causa dell’infortunio alla caviglia, i Clippers hanno trovato un enorme contributo da Matt Barnes (30 punti e 10 rimbalzi con 11/14 al tiro e 6/7 dall’arco). Poi c’è stato il solito Chris Paul: 28 punti, 8 assist e 11/16 dal campo. Tutto questo però è stato reso vano da una squadra capace di mandare in doppia cifra sette giocatori (il quintetto base più Pondexter e Bayless). La miglior prestazione l’ha fatta registrare Mike Conley, con 23 punti, 7 assist e +22 di plus/minus. 23 punti anche per Zach Randolph. Nel quarto quarto espulsi Randolph e Paul, entrambi per aver rimediato due tecnici nel corso della gara.

RISULTATI

Houston Rockets (8) 94-103 Oklahoma City Thunder (1) – 2-4

Memphis Grizzlies (5) 118-105 Los Angeles Clippers (4) – 4-2

Photo: commercialappeal.com