NBA Temi della notte

NBA – Un’ultima giornata di regular season come non se ne erano mai viste

Alzate i palloni e scatenate l’inferno, perché l’ultimo giorno di regular season è ormai alle porte e la carne al fuoco è davvero tanta, quest’anno. Non solo perché sarà la notte di Kobe Bryant (con i Lakers che metteranno sul parquet gli adesivi 8 e 24) e quella dei Warriors, che proveranno a battere il record di Jordan e dei Bulls. È anche, e soprattutto, la notte delle grandi decisioni.

UTAH E HOUSTON A CACCIA DELL’OTTAVO – Rivali storiche ai tempi di Olajuwon – Malone, oggi si riaffrontano, anche se per traguardi inferiori. I Rockets partono favoriti, perché sono contro Sacramento. Utah invece ha l’ultima in trasferta, in uno Staples inferocito per l’ultima del suo beniamino. Entrambe le squadre hanno un record di 40 – 41, ma i Jazz devono sperare che coach Karl sproni i suoi a vincere l’ultima e che Cousins sia in luna perché il record contro Houston, questa stagione, è 2 – 2. I Rockets tuttavia con 27 – 24 ha un record contro squadre della Western decisamente migliore. E il pubblico, magari, spera in un finale hollywoodiano di Kobe, magari con fade away all’ultimo secondo …

PLAYOFF IN BILICO: EASTERN CONFERENCE – A Est, solo Cleveland e Toronto sono sicure rispettivamente del primo e secondo posto. Il resto è una successione di coppie a pari merito: 48 – 33 Miami e Atlanta, 47 – 34 Boston e Charlotte. Indiana è settima con 44 – 37, Detroit dista solo una partita. Se i Pistons dovessero vincere e Indiana perdere (opzioni fantascientifiche, visto che sono rispettivamente contro Cavs e Bucks), il record di scontri diretti premierebbe comunque Paul George e soci, che si troverebbero quindi ai playoff contro Toronto. Atlanta se la gioca con Washington, con una quasi certa vittoria, così come per Charlotte che invece è contro i Magic. Merita un discorso a parte, invece, Boston – Miami. Si gioca al Garden, quindi in pieno favore Celtics e con due sconfitte consecutive per i verdi, contro le due di Wade e soci. Boston per ora ha vinto tutti gli scontri diretti. Il risultato della partita farà cambiare anche la posizione di Hawks e Hornets in grigli: quattro squadre che si devono tutte giocare il terzo posto a Est, o eventualmente il fattore campo. La sconfitta contro Charlotte ha messo i Celtics tra l’incudine e il martello: si vedrà cosa potrà succedere.

PLAYOFF IN BILICO: WESTERN CONFERENCE – Sicure delle loro posizioni sono Golden State, San Antonio i Thunder e i Clippers. Segue Portland con 43 – 38, poi Dallas e Memphis con 42 – 39. Portland gioca contro i Nuggets, Dallas ha il derby texano con San Antonio e Memphis è quella che potrebbe attentare al record assoluto di Golden State. Ma Portland ha il miglior record contro squadre della Western, tra le tre (54%, contro il 52.9% dei Mavs e il 49% di Memphis), il che in ogni caso le lascerebbe il quinto posto. Se Memphis vincesse e Dallas perdesse, invece, i Grizzlies salirebbero al sesto posto, oltre ad aver beffato gli Warriors, e i Mavs andrebbero al settimo. In caso contrario, la classifica sarebbe invariata.

Riassunto dell’ultima di regular season: un record da infrangere per diventare una squadra leggenda, il canto del cigno di chi una leggenda lo è già, un posto da assicurare ai playoff, otto posizioni in griglia per la postseason ancora da definire, prima della baraonda di sabato. Buon divertimento, gente!

PARTITE DELLA NOTTE

DET @ CLE – 2.00 AM

MIA @ BOS – 2.00 AM

SAS @ DAL – 2.00 AM

ORL @ CHA – 2.00 AM

ATL @ WAS – 2.00 AM

TOR @ BKN – 2.00 AM

NOP @ MIN – 2.00 AM

IND @ MIL – 2.00 AM

SAC @ HOU – 2.00 AM

PHI @ CHI – 2.00 AM

DEN @ POR – 4.30 AM

UTA @ LAL – 4.30 AM

MEM @ GSW – 4.30 AM