Playoffs NBA: i Bulls espugnano Brooklyn in gara 7 e Belinelli entra nella storia

I Bulls di Thibodeau completano il loro capolavoro: senza tre titolari inamovibili (Rose, Hinrich e Deng), Chicago dimostra ancora una volta di essere una squadra dalle mille risorse, espugnando Brooklyn in gara 7 e guadagnandosi il diritto di giocarsi le semifinali con gli Heat. Nonostante il fattore campo avverso, i Bulls hanno condotto l’incontro fin dalla palla a due: incredibile che all’ultimo atto di una serie tiratissima i Nets non siano mai riusciti a mettere la testa avanti, sprofondando anche a -17 prima di rendere il finale un po’ più interessante.

Eroe della serata è stato Joakim Noah che, pur non essendo al meglio, ha catechizzato i lunghi avversari: per lui una straordinaria prestazione da 24 punti, 14 rimbalzi e 6 stoppate. Nella vittoria finale per 93-99 decisivi sono stati anche i 24 punti e 6 rimbalzi di Marco Belinelli, che non ha fatto rimpiangere l’assenza di Hinrich disputando una partita ordinata e senza grandi sbavature: in attacco non ha praticamente mai forzato, chiudendo con 5/8 da due, 3/6 da tre e 5/5 dalla lunetta in 40’. Di sicuro le sue ottime performance nelle ultime due gare della serie gli hanno permesso di riacquistare fiducia nei confronti del coach, che sembrava esserselo dimenticato in panchina dopo avergli affidato molte responsabilità durante la regular season. Inoltre, per la stella azzurra c’è un altro motivo per essere felice: è il primo cestista italiano nella storia della NBA a raggiungere le semifinali playoffs.