Pre-season NBA: Rose spettacolare, Lakers ko a Shangai, Miller trascina Memphis

CHICAGO BULLS – INDIANA PACERS 103-98
Derrick Rose ha lanciato un chiaro segnale alla NBA: sono pronto, adesso son dolori per tutti. Sta procedendo alla meraviglia il suo inserimento, così come stanno crescendo partita dopo partita le sue prestazioni: stanotte ha dominato il match con i Piacers, vinto per 103-98, mettendo a referto 32 punti, di cui 8 negli ultimi 3 minuti. Rose, che è rimasto in campo per 31 minuti, ha smazzato anche 9 assist ed ha chiuso con ottime percentuali: 5/8 da due, 4/7 da oltre l’arco. Da sottolineare anche l’ottima prestazione di Luol Deng, che con 22 punti ha contribuito ad allungare a cinque partite l’imbattibilità dei Bulls in questa pre-season, nonostante stanotte siano mancati Jimmy Butler (contusione al ginocchio) e Joakim Noah (problema all’inguine). Ad Indiana non sono bastati i 22 punti di Paul George.

GOLDEN STATE WARRIORS – LOS ANGELES LAKERS 115-89
A Shangai i Lakers durano un tempo, poi nella ripresa i Warriors lo spazzano via soprattutto grazie ad una grande prestazione di Klay Thompson, top scorer dell’incontro con 25 punti, scaturiti dal 5/6 da oltre l’arco. David Lee ha aggiunto 16 punti, Draymond Green 14 con 6 rimbalzi e Golden State ha battuto per la seconda volta consecutiva i gialloviola in terra cinese. Presente in qualità di spettatore Yao Ming, nativo di Shangai, che ha ricevuto un grande applauso prima della partita, ma una vera e propria ovazione è stata riservata a Kobe Bryant, seduto sulla panchina dei Lakers. Per la truppa di coach D’Antoni l’unico a andare in doppia cifra è stato Pau Gasol, autore di 16 punti.

ORLANDO MAGIC – MEMPHIS GRIZZLIES 91-97
Mike Miller ha messo a referto una doppia-doppia da 19 punti e 11 rimbalzi, Ed Davis ha aggiunto 16 punti e 10 rimbalzi in uscita dalla panchina ed i Grizzlies hanno centrato la terza vittoria consecutiva nella loro preseason, vincendo ad Orlando per 91-97. Miller ha giocato ben 30 minuti, tirando con 7/10 dal campo: all’inizio dell’ultimo quarto ha preso una botta cadendo male sul parquet, ma è stato in grado di continuare. Per i Magic molto bene il rookie Victor Oladipo, autore di 22 punti; positiva anche la prestazione di Nik Vucevic, autore di 13 punti e 11 rimbalzi in soli 26’.

LOS ANGELES CLIPPERS – PORTLAND TRAIL BLAZERS 84-94
Damian Lillard ha segnato 12 dei suoi 16 punti nel terzo quarto, permettendo ai Blazers di prendere il largo e di imporsi per 84-94 ad LA. Tante le prestazioni positive tra le fila di Portland: 14 punti per Nicolas Batum, 10 con altrettanti rimbalzi per Will Barton e 9 con ben 13 rimbalzi per Thomas Robinson, che ha giocato 24’ uscendo dalla panchina. Per i Clippers a finire doppia cifra è stato Blake Griffin (18 punti e 6 rimbalzi), mentre Chris Paul non ha inciso (7 punti e 4 assist in 30’), anzi LA ha rischiato di recuperarla quando in cabina di regia si è posizionato Darren Collison (prestazione a dir poco sontuosa con 31 punti e 6 assist), che nell’ultimo quarto ha provato a riportare prepotentemente i suoi in partita, ma alla fine si è dovuto arrendere.