Pre-season NBA: Minnie schianta i Celtics, Lillard fenomeno, quante assenze nei Pistons!

ORLANDO MAGIC – DETROIT PISTONS 87-86
Nonostante le numerose assenze (oltre a Gigi Datome, che ancora deve fare il suo esordio, a sedersi in panchina sono stati Billups, Bynum, Jennings, Harrellson e Stuckey), i Pistons hanno rimontato dal -23, ma alla fine sono stati i Magic ad imporsi per 87-86. A Detroit non è bastato mandare in doppia-cifra tutto il quintetto (19 di Greg Monroe, 14+15 rimbalzi di Andre Drummond) per evitare il ko, ma è da lodare l’atteggiamento della squadra che non si è data per vinta nonostante il grande svantaggio accumulato tra secondo e terzo quarto e le importanti defezioni. Da segnalare i 47 minuti disputati da Peyton Siva, l’unico regista a disposizione dei Pistons, che non ha sfigurato: nonostante il 3/10 dal campo e le 9 palle perse (un’enormità), il rookie ha comunque messo a referto 12 punti, 7 assist e 4 rimbalzi, mostrando buoni margini di miglioramento. Per i Magic il top scorer è stato E’Twaun Moore con 14 punti, mentre Tobias Harris ne ha messi 13, salvo poi uscire nel terzo quarto per un problema alla caviglia.

OKLAHOMA CITY THUNDER – UTAH JAZZ 88-82
Serata di riposo per Kevin Durant, che gioca soli 18’ con 5 punti all’attivo, ma i Thunder conquistano comunque la vittoria, guidati da un Reggie Jackson da 18 punti e 6 assist. 88-82 il finale di un match che i padroni di casa hanno condotto fin dal primo quarto, salvo poi subire un tentativo di rimonta nell’ultimo. Ancora assente Kendrick Perkins, sotto canestro è stata positiva la prestazione di Serge Ibaka, autore di 17 punti e 9 rimbalzi. Ai Jazz non sono bastati i 18 punti di Gordon Hayward, che però ha tirato con 6/14 dal campo, ed i 15 con 7 rimbalzi di Enes Kanter.

PORTLAND TRAIL BLAZERS – SACRAMENTO KINGS 109-105
Damian Lillard è già in forma campionato: ha segnato 23 dei suoi 28 punti nel secondo tempo, aiutando i Blazers ad imporsi per 109-105 sui Kings. A quest’ultimi non sono bastate le gran prove di Patrick Patterson (27 punti), Isiah Thomas (15+10 assist) e di Ben McLemore (21 dei suoi 23 punti nei secondi 24’), dato che hanno pagato dazio sotto i tabelloni, perdendo la lotta a rimbalzo per 54-40. Con LaMarcus Aldridge tenuto a riposo (così come DeMarcus Cousins per Sacramento), hanno ben figurato Thomas Robinson e Robin Lopez, che hanno segnato 14 punti a testa.

MINNESOTA TIMBERWOLVES – BOSTON CELTICS 104-89
Kevin Love ha chiuso con 22 punti e 9 rimbalzi, conducendo i T-Wolves alla netta vittoria sui Celtics in quel di Montreal (Canada). Molto positive anche le prove di Kevin Martin, autore di 21 punti, e di Ricky Rubio, che a 15 punti ha affiancato 7 assist ed alcune giocate di pregevole fattura. A Boston non sono bastati i 16 punti di Gerald Wallace, mentre stavolta il rookie Kelly Olynyk non ha impressionato, chiudendo con soli 4 punti in 19’.