Pre-season NBA: il ritorno di Oden, Rose batte Durant, bene Bargnani nel ko dei Knicks

BOSTON CELTICS – BROOKLYN NETS 101-97
I Celtics chiudono la loro pre-season con la vittoria ai danni dei Nets degli ex Paul Pierce e Kevin Garnett, i quali però non sono scesi in campo. Ha giocato, invece, Jason Terry, che in 24’ ha sfornato 7 punti e 4 assist. I migliori per Boston sono stati Avery Bradley e Brandon Bass con 16 punti a testa, ottimo l’impatto della riserva Vitor Faverani, autore di 15 punti e 7 rimbalzi. Per Brooklyn, fortemente rimaneggiata, da segnalare i 15 punti di Tyshawn Taylor e gli 11 con 8 rimbalzi di Reggie Evans. Dopo aver condotto il primo quarto, i Nets hanno subito la rimonta dei Celtics che, al termine di una partita molto tirata, hanno portato a casa la vittoria grazie ad un break finale di 6-0. Ancora assente Rajon Rondo, che non ha fissato una data per il ritorno: sembra improbabile l’esordio il 30 ottobre contro i Raptors.

OKLAHOMA CTY THUNDER – CHICAGO BULLS 95-104
Ennesima prova di forza in questo pre-campionato da parte di Derrick Rose che, pur non tirando benissimo dal campo, segna quando conta e guida i Bulls alla vittoria sul campo dei Thunder. La stella di Chicago ha messo tre triple negli ultimi quattro minuti, chiudendo con 26 punti e 6 assist, e nulla ha potuto Kevin Durant con 22 punti in 32 minuti. C’è da dire che i Bulls non sono stati solo D-Rose: molto importanti anche le prestazioni di Luol Deng e Carlos Boozer, che hanno entrambi messo a referto una doppia-doppia (20+10 il primo, 20+14 il secondo). Per Oklahoma da segnalare la bella prova di Jeremy Lamb, autore di 22 punti e 3 assist.

MILWAUKEE BUCKS – NEW YORK KNICKS 105-95
Caron Butler ha messo a referto 24 punti, Gary Neal ha dimostrato di poter fare la differenza anche fuori da San Antonio segnando 15 punti ed i Bucks hanno colto la loro prima vittoria in questa pre-season contro i Knicks. In quintetto a brillare sono stati anche O.J. Mayo con 22 punti e Luke Ridnour, autore di 18 punti e 11 assist. New York ha pagato una pessima serata al tiro, in primi della sua stella più luminosa: pur avendo chiuso con 22 punti, 9 rimbalzi e 7 assist, Carmelo Anthony ha tirato con 8/23 dal campo. Uno dei pochi a far registrare almeno il 50% al tiro è stato Andrea Bargnani, che ha chiuso con 13 punti. Bene anche il rookie Tim Hardaway Jr, autore di 16 punti partendo dalla panca.

NEW ORLEANS PELICANS – MIAMI HEAT 95-108
Al di là della vittoria su una delle squadre più in forma di questa pre-season, gli Heat hanno un motivo per festeggiare: Greg Oden ha fatto il suo ritorno su un parquet NBA, mettendo a referto 2 punti e 2 rimbalzi in 4 minuti d gioco. L’ultima volta che aveva giocato una partita era il 5 dicembre 2009 e vestiva la maglia dei Blazers. Per il resto, serata di normale amministrazione per LeBron James e Dwyane Wade, che si sono divertiti a fare i fenomeni: 27 punti per il primo, 25 per il secondo. Miami si è ritrovata a rincorrere per tre quarti, poi hanno aperto l’ultimo con un parziale di 2-21 che ha tagliato le gambe agli avversari. per i Pelicans non sono bastati i 18 punti e 8 rimbalzi di Anthony Davis ed i 19 punti di Eric Gordon.

PHILADELPHIA 76ERS – MINNESOTA TIMBERWOLVES 102-125
J.J. Barea ha scritto 22 punti nel tabellino, Kevin Love ne ha aggiunti 19 ed i T-Wolves si sono imposti nettamente sui Sixers. Tra le riserve degli ospiti, da segnalare la solida e concreta prova di Ronny Turiaf, che il soli 16 minuti ha messo a referto 6 punti e la bellezza di 12 rimbalzi. Ai Sixers non sono bastati i 23 punti di James Anderson ed un sempre più crescente Michael Carter-Williams, che ha chiuso con 15 punti, 9 rimbalzi, 3 assist e 5 recuperi. Buona la prova anche di Evan Turner, autore di una doppia-doppia da 11 punti e 10 rimbalzi.

CLEVELAND CAVALIERS – WASHINGTON WIZARDS 82-101
Vittoria in rimonta dei Wizards, che rimontano a Cleveland 16 punti di svantaggio con un ultimo quarto da 10-28. Miglior marcatore della serata Bradley Beal con 21 punti, segue Trevor Ariza con 19. Molto positiva anche la prestazione in uscita dalla panchina di Al Harrington, autore di 17 punti. Male invece John Wall, che ha avuto più palle perse (4) che punti (3) in 26 minuti. Ai Cavaliers non sono bastati i 19 punti di Kyrie Irving e la prestazione monstre di Tristan Thompson, che ha chiuso con 17 punti e 14 rimbalzi.

SACRAMENTO KINGS – GOLDEN STATE WARRIORS 91-90
Dopo aver condotto per gran parte del match, i Warriors hanno subito la rimonta nell’ultimo quarto, venendo sconfitti grazie alla tripla di John Salmons (9 dei suoi 14 punti nei 12’ finali) a 7 secondi dal termine che ha permesso ai Kings di sorpassare. Tra le fila dei padroni di casa da segnalare l’ottima prova di Isaiah Thomas, autore di 21 punti, mentre DeMarcus Cousins ha vissuto una serata difficile, mettendo a referto 11 punti e 9 rimbalzi ma finendo troppo presto la sua partita a causa dei falli. A Golden State non sono bastati i 24 punti e 6 assist di Stephen Curry, così come i 16 di Klay Thompson.

LOS ANGELES CLIPPERS – UTAH JAZZ 103-99
Darren Collison ha segnato 14 dei suoi 15 punti nell’ultimo quarto, aiutando i Clippers ad imporsi sui Jazz per 103-99. Dopo i 40 punti segnati contro i Nuggets, Chris Paul si è preso una serata di normale amministrazione, mettendo a referto 14 punti e 10 assist in poco più di 20 minuti di gioco. Da segnalare tra le fila di LA l’esordio di J.J. Redick, che in 19’ ha realizzato 14 punti dopo aver saltato le prime cinque partite di pre-season. Ai Jazz non è bastata la grande prestazione di Derrick Favors (24 punti e 17 rimbalzi) per evitare il ko.

DENVER NUGGETS – PHOENIX SUNS 79-98
Eric Bledsoe ha trascinato alla vittoria i Suns con 21 punti, di cui 8 nell’ultimo quarto. Ancora sugli scudi Gerald Green, autore di 19 punti, positiva anche la prestazione di Markieff Morris con 12 punti. I Nuggets hanno condotto per gran parte del match, salvo poi essere spazzati via nell’ultima frazione con un parziale di 14-38.

TORONTO RAPTORS – MEMPHIS GRIZZELIES 108-72
DeMar DeRozan ha segnato 21 punti, l’ex Rudy Gay ne ha aggiunti 15 ed i Raptors hanno asfaltato i Grizzlies, conquistando la quinta vittoria consecutiva della loro pre-season. Positive anche le prestazioni di Jonas Valanciunas, autore di 10 punti e 9 rimbalzi, e di Austin Daye, che in uscita dalla panchina ha contribuito con 14 punti. I Grizzlies non sono mai stati in partita, tirando con 6/21 dal campo nel primo quarto, chiuso già sotto di 13 punti. Il miglior marcatore degli ospiti è stato Ed Davis con 11 punti, conditi da 9 rimbalzi.

DALLAS MAVERICKS – ATLANTA HAWKS 98-88
Dirk Nowitzki ha illustrato la strada con 17 punti, Monta Ellis ha contribuito con 15 ed i Mavs hanno centrato la quarta vittoria della loro pre-season. C’è da dire che gli Hawks erano privi di Al Horford, Jeff Teague e Kyle Korver ed a spiccare è stato il rookie tedesco, Dennis Schroder, autore di 21 punti. Bene anche Mike Scott con 19 punti.