NBA Temi della notte

Temi della notte NBA: 47 di Bryant, career high di Lillard, notte magica ad Orlando

Il finale di stagione può affiancare partite tiratissime e decisive a passeggiate a cui i giocatori più rappresentativi neanche partecipano. Ad esempio a Washington D.C. i Miami Heat si sono presentati senza LeBron, Wade, Bosh e Haslem e hanno peraltro vinto la partita. Al Rose Garden di Portland, invece, è stata partita vera e nessuno si è risparmiato. In un ambiente surriscaldato Bryant e Lillard si sono sfidati a colpi di canestri: il primo ha siglato il suo record stagionale (47 punti, a cui vanno aggiunti 8 rimbalzi e 5 assist; ha giocato tutti e 48 i minuti), mentre il secondo ha raggiunto un nuovo massimo in carriera (38 punti con 9 assist). Decisivi anche i 9 assist di Pau Gasol. I Lakers sperano che questa sia la partita della svolta. La squadra di D’Antoni ha infatti vinto per la prima volta due partite in back-to-back e ha finito le trasferte stagionali. Kobe è da oggi il miglior marcatore (avversario) in una singola gara al Rose Garden.

Ad Orlando va in scena una partita che, per la verità, può spostare poco o nulla a livello di classifica. I Magic sono ancorati nella parte bassa, mentre i Bucks sono già sicuri di andare ai Playoffs. Eppure sotto canestro la battaglia è spettacolare e…da record. Nikola Vucevic chiude a 30 punti e 20 rimbalzi (più 5 assist), Tobias Harris a 30+19 (e 5 assist): sono i primi due compagni a raccogliere statistiche del genere dal 1967, quando ci riuscirono Willis Reed (31+21) e Walt Bellamy (32+22) in una gara dei Knicks contro Baltimore. Vucevic, inoltre, è il primo giocatore dal 2003 (Tim Duncan) a registrare almeno 20 punti, 20 rimbalzi e 5 assist in gare consecutive. Ma non è tutto: John Henson è il secondo giocatore dal 1985 a disputare una gara da 17 punti, 25 rimbalzi, 7 stoppate e 3 assist (ci era riuscito Shaq nel 1993). Insomma, un cocktail esplosivo che si è chiuso con la vittoria finale dei Magic. Oltre al già citato Tobias Harris, gli altri ex della partita erano J.J. Redick (16 punti), Ish Smith (2 punti e 3 assist), Beno Udrih (13 punti e 11 rimbalzi) e Doron Lamb (16 punti e 4 rimbalzi).

Photo: oregonlive.com