Temi della notte NBA: Anthony on fire, i Knicks vincono la Division. Kobe trascina i Lakers all’ottavo posto

Non si ferma più la corsa dei New York Knicks, che hanno esteso la loro striscia vincente a 13 partite. Ma non è tutto, perché la truppa di coach Woodson ha conquistato il titolo dell’Atlantic Division dopo 19 anni di digiuno. 120-99 il nettissimo finale del match con i Wizards, ai quali non sono bastati i 33 punti del solito John Wall. Per i padroni di casa ancora una volta Carmelo Anthony è andato vicino al quarantello, fermandosi a 36 con 8 rimbalzi e 6 assist. Ad Est si registrano anche le vittorie di Pacers e Heat e la sorprendente sconfitta in casa dei Bulls contro i Raptors.

Ma è sulla Western Conference che sono puntati gli occhi di tutti gli appassionati NBA: ormai la regular season è agli sgoccioli ed infuria la battaglia per l’ultimo posto disponibile per i playoff. Gli Houston Rockets hanno chiuso definitivamente i giochi per la settima piazza, andando a vincere sul campo dei Phoenix Suns per 101-98 con 33 punti di James Harden. Per l’ottava, invece, si registra l’ennesimo ribaltone della stagione: i Los Angeles Lakers non senza fatica hanno avuto la meglio dei New Orleans Hornets con il punteggio di 104-96. A togliere le castagne dal fuoco per i gialloviola ci ha pensato, tanto per cambiare, Kobe Bryant: il n.24 l’ha vinta praticamente da solo segnando 23 dei suoi 30 punti nell’ultimo quarto. I Lakers in questo momento sono dentro i playoff, grazie alla sconfitta degli Utah Jazz contro gli Oklahoma City Thunder. Russell Westbrook e Kevin Durant hanno fatto un grande favore ad LA: il primo ha messo a referto 25 punti, il secondo ha sfiorato la tripla-doppia con 21 punti, 12 rimbalzi e 9 assist.

FOTO: Carmelo Anthony // www.spin.ph