NBA Temi della notte

Tutti i numeri di Jackson e Drummond: è iniziata una nuova era a Detroit?

È la coppia più chiacchierata del momento. Stiamo parlando di Reggie Jackson e Andre Drummond, i due giocatori che stanno trasformando Detroit in una squadra vincente. Stanotte i Pistons hanno colto la quinta vittoria in sei partite, imponendosi per 120-103 sui Blazers: il punteggio finale non inganni, perché i ragazzi di coach Van Gundy hanno dovuto sempre inseguire, presentandosi all’ultimo quarto con 13 lunghezze di ritardo. A quel punto, però, qualcosa è scattato in Detroit: parziale clamoroso di 41-11 nei 12 minuti finali e Portland annichilita.

Volete sapere da chi è partita questa scossa? Da Jackson, che ha segnato il 63.4% dei punti realizzati nell’ultima frazione dai Pistons. Ciò significa che Reggie ne ha messi 26 con un solo errore dal campo, rivelandosi inarrestabile ogni volta che ha attaccato il ferro: in totale, ha messo a referto un career-high di 40 punti che mette a tacere ulteriormente i critici, che non lo ritengono degno di un contratto da 80 milioni per 5 anni. Tra l’altro quello contro i Blazers è stato solo l’apice del suo eccellente inizio di stagione, in cui si sta definitivamente scrollando di dosso l’ombra di Russell Westbrook: al momento sta viaggiando con poco più di 23 punti di media e con quasi 6 assist e 5 rimbalzi.

Se Jackson sembra che stia finalmente trovando la sua strada, chi invece sta mostrando una crescita paurosa, accompagnata da diversi miglioramenti tecnico-tattici, è Drummond. Contro Portland non avrà segnato 40 punti, però ha comunque messo a referto numeri pazzeschi: 29 punti e 27 rimbalzi, terza volta in sei partite con un 20+20, roba che in passato era riuscita solo a Kareem Abdul-Jabbar e Wilt Chamberlain. In questo momento, Andre è senza dubbio uno dei migliori centri in circolazione della NBA: a far paura non è solo il suo fisico e la sua propensione al rimbalzo, ma è anche e soprattutto l’abilità sul pick and roll e quella in post-basso, dove sta dimostrando di saper arrivare a canestro con percentuali altissime. Drummond sta viaggiando con una media di 21.5 punti e 23.3 rimbalzi: cifre impressionanti, sicuramente da un centro che vuole candidarsi per l’All-Star Game. Ma soprattutto che vuole essere protagonista per tutta la stagione assieme a Jackson e ai suoi Pistons, che finalmente appaiono una squadra in grado di conquistare un posto nei playoffs della Eastern Conference.