“Defense wins games, mascots sell tickets”: Ramses the ram

Dopo aver fatto una panoramica sulle mascottes più famose della NBA (che non finiscono qui), questa settimana ci spostiamo nel mondo NCAA per parlare di una delle particolarissime mascottes dei tantissimi college americani: Ramses, l’ariete dei Tar Heels di North Carolina. In realtà le mascottes sono due alla UNC; una fa parte del team delle Cheerleaders, l’altra, invece, è una vera e propria pecora che viene portata solo alle partite di football.

L’idea di avere una ariete come mascotte dell’università risale al 1924 e si ispira quella che era la stella del football per UNC, tale Jack Merritt. Questo fullback era soprannominato “l’ariete”, sia per il suo stile di gioco, sia per il rito di inziazione che aveva ideato per le matricole di sesso maschile. Gli addetti furono entusiasti dell’idea  di avere un ariete come simbolo che ne comprarono in pochi giorni uno dal Texas. Dal 1924 ad oggi si sono visti 19 arieti sul campo da football dalla UNC.

Tornando al campo da basket, la tipologia di mascotte che hanno adottato in North Carolina è di quelle “tradizionali”, ovvero dentro ad un costume. La particolarità di Ramses è avere un posto a sedere riservato a bordocampo, con davanti una scrivania. Posto che occupa  sempre e costantemente in divisa da partita con il numero 1, 5 o 45, pronto ad entrare in campo per aiutare i ragazzi.

Prima di ogni partita casalinga sventola la bandiera dell’università in mezzo al campo prima della presentazione delle squadre e, a partita iniziata, è solito abbandonare la sua scrivania per ballare con le cheerleaders o per incitare la folla del Dean Smith Center.

Si ringrazia Alessandro Cavagna per le informazioni raccolte

Photo: www.imageslides.com