“Defense wins games, mascots sell tickets”: Bango the buck

Interrotto (ma non terminato) il nostro giro nel mondo del College Basket, questa settimana abbiamo deciso di tornare nella NBA, sulla costa Est, per parlare di Bango, la mascotte dei Milwaukee Bucks.

Questo curioso nome nasce da tale Eddie Doucette, storica voce dei Bucks a bordocampo, che aveva l’abitudine di celebrare ogni canestro dalla distanza della squadra urlando a gran voce “Bango!”. La parola entrò così tanto nei cuori dei tifosi che, quando la dirigenza decise di istituire un concorso per la scelta del nome della mascotte, il risultato fu un plebiscito: dal 18 ottobre 1977, nella partita i cui alla Milwaukee Arena erano di scena i Lakers di Abdul-Jabbar, Bango fa la sua prima comparsa a bordocampo.

Come gran parte dei suoi colleghi, Bango si esibisce durante le pause della partita compiendo azioni spericolate, sketch comici, balletti e spettacolari schiacciate. Famosissima, a questo proposito, la schiacciata compiuta facendo una salto mortale all’indietro dalla cima di una scala di 5 metri (video riportato sotto).

Oltre che essere molto attivo nel sociale (nel Wisconsin è diventato famoso ed amato visitando scuole, ospedali, partecipando a feste della comunità), il Cervo ha anche un profilo Twitter sempre attivo e costantemente aggiornato, che trovate sotto il nome di @BucksBango. Se avete qualche richiesta, non esitate a farlo, un Retweet non lo negherà a nessuno.

P.S: Se volete “noleggiare” Bango per qualsiasi vostro evento, potete farlo recandovi sul sito ufficiale dei Bucks o chiamando l’ufficio delle Game Operation della squadra di Ellis e compagni. Provate a pensare alla faccia dei vostri amici quando, al vostro prossimo compleanno, si troveranno davanti una vera e propria mascotte NBA…

Bango durante un balletto insieme alle cheerleaders // Photo: espn.go.com