NBA Trivia: arrivare in NBA dalla Division II? Tutto fuorché raro prima del 2000

Negli ultimi anni sembra che l’NBA non si stia più interessando alle Division II e III dell’NCAA. I giocatori scelti al Draft provengono dalla Division I o dal mercato internazionale. Flip Murray è stato l’ultimo giocatore di un certo peso ad arrivare in NBA dalla Division II: fu 42a scelta al Draft del 2002. Un altro caso eclatante in tempi recenti è quello di Devean George, scelto al primo giro dai Los Angeles Lakers nonostante arrivasse addirittura dalla Division III. Molti grandi talenti del passato sono arrivati al basket professionistico dopo una carriera collegiale in Division II. Ad esempio quello Scottie Pippen che fece le fortune di Michael Jordan. Ma anche Earl Monroe, che coi New York Knicks ha vinto il titolo nel 1973. Anche Ben Wallace giocò in Division II, ma non fu nemmeno scelto al Draft. Manute Bol, Bob Dandridge, Mario Elie, George Gervin, Caldwell Jones, Sam Jones, Rick Mahorn, Charles Oakley e Purvis Short sono altri nomi eccellenti del basket professionistico a non aver giocato in un college di Division I.

Photo: spokeo.com