NBA Trivia: papà Mychal e la paghetta di Klay Thompson

La storia è recente ed è emersa un anno fa circa. Klay Thompson, coinvolto in una rissa durante un match tra Warriors e Pacers, ricevette dalla NBA una multa di 35mila dollari. Papà Mychal, prima scelta al Draft del 1978 e membro dei Lakers dello Showtime dal 1987 al 1991, rilasciò un’intervista alla radio di ESPN in cui rivelò dei particolari inaspettati sulla gestione dello stipendio del figlio Klay. Lo stipendio di Klay, 23enne all’epoca della multa, è versato su un conto gestito direttamente da Mychal, che poi si occupa di far recapitare nelle mani del figlio 300 dollari a settimana. In occasione della multa, per dare una lezione al figlio, papà Mychal decise di tagliare la paghetta di Klay. «Klay ha visto la rissa e avrà pensato che fosse arrivato il suo turno di farsi coinvolgere. Io invece penso che sia stato uno stupido», queste le parole di Mychal riguardo al fattaccio. Il motivo per cui i genitori di Klay hanno optato, con il suo consenso, per una simile gestione economica? Garantire al figlio di avere da parte abbastanza risparmi per quando smetterà di giocare. Un perfetto esempio di come un padre ex-giocatore professionista possa aiutare non solo dal punto di vista tecnico.

Photo: spartanroundball.blogspot.com