Qué es la Liga Rubriche

Playoff ACB – Perperoglou e la panchina per il 2-0 Barça, ma quanti rimpianti per i baschi

Credits: cordon-press

Il Barça domina, soffre e infine la spunta grazie all’apporto delle seconde linee, in un match in cui Navarro forza troppo e non vede il campo nella frazione decisiva – l’ultima – e in cui Bourousis fallisce i due liberi che avrebbero potuto permettere ai baschi di giocarsi l’ultimo minuto con la possibilità di vincere il match. La squadra di coach Perasovic ha molti rimpianti, poiché sembrava essere in pieno controllo del match – grazie a un terzo quarto di assoluto livello – prima di sprofondare sotto i colpi della panchina dei catalani e di sbagliare cose impensabili (emblematico l’errore di Adams in un contropiede 3vs0).

FC BARCELONA LASSA LABORAL KUTXA VITORIA
73
68
SERIE 2-0

I 5 NUMERI DELLA SFIDA

3 – Gli assist smazzati da Ante Tomic nel primo quarto di questa Gara-2, con il centro croato che si conferma playmaker aggiunto in una squadra che vive dei suoi giochi in post-basso. Tomic è il fattore offensivo della Serie per i catalani, non solo per la sua capacità di servire i tagli dei compagni dal post basso e/o medio, ma anche per la presenza a rimbalzo offensivo e il gancio dalla media che chiude alla perfezione i pick&roll centrali con Navarro.

7 – I punti realizzati da Mike James nella seconda frazione, con l’ex-Omegna sugli scudi nella rimonta dei baschi; offensivamente offre una bidimensionalità difficilmente contenibile da un quintetto dei catalani che, nelle rotazioni, si ritrova ad accoppiargli spesso Samuels e Perperoglou. La guardia statunitense è fondamentale anche in cabina di regia, permettendo ai baschi di sfruttare il vantaggio acquisito con le sue penetrazioni per attirare il raddoppio difensivo del lungo catalano che lascia così libero un giocatore interno del Vitoria, perfettamente servito da James per comodi canestri.

68 – La percentuale da due dei catalani nel primo tempo, frutto di un 15/22 di squadra (contro il 57% dei baschi). Il Barça sfrutta al meglio i mismatch in post, con Tomic che serve al meglio i tagli dei compagni, ma trova anche un inaspettato aiuto nella difesa degli ospiti – specialmente nella prima frazione – che concede moltissimo alle penetrazioni dei catalani (si pensi ai layup di Navarro con soli 4” allo scadere dei 24 offensivi). La fortuna di Vitoria sta nel fatto che i padroni di casa non dominano a rimbalzo come successo in Gara-1 e, con la second unit, faticano molto in fase offensiva poiché Arroyo palesa carenze d’idee e l’unico giocatore dal rendimento sicuro è Samardo Samuels.

5 – Le triple realizzate dalla squadra di coach Perasovic nella terza frazione, contro le tre mandate a bersaglio nel primo tempo (su 7 tentativi). La bomba impossibile di Adams allo scadere dei 24” offensivi di un’azione non proprio gestita al meglio dagli ospiti è il preludio a un cambio d’inerzia del match che si esplica completamente con le due triple consecutive dall’angolo di Kim Tillie. Ci pensa ancora Darius Adams, con un’altra tripla insensata, a chiudere questa serie di tiri dalla lunga distanza, prima che il Barça rientri in partita grazie a viaggi in lunetta che fruttano un 6/6 dalla linea della carità (i catalani avevano chiuso 1/5 ai liberi il primo tempo).

9 – I punti realizzati da Perperoglou nell’ultima frazione del match, con il greco vero leader dei catalani nella rimonta per aggiudicarsi anche Gara-2. Autore di canestri tanto belli da vedere quanto difficili da eseguire, Perperoglou si prende moltissime responsabilità proprio nel momento in cui i catalani avevano bisogno di trovare un leader offensivo, considerando che le prime bocche da fuoco non trovavano praticamente mai la via del canestro. Il greco è parte importante di quella second-unit che. oggi, è fondamentale nell’economia del match.

@ Palau Blaugrana – Barcelona
TABELLINO COMPLETO

BARCELONA I NUMERI DELLA PARTITA VITORIA-GASTEIZ
11 – Perperoglou PUNTI James – 15
5 – Tomic RIMBALZI Tillie – 7
– Tomic ASSIST James – 4
15 – Perperoglou VALUTAZIONE James – 19