Shoe Game: Under Armour Charge BB Low

Charge BB Low Felton trasfertaSpesso quando si parla di marchi riguardanti le calzature cestistiche ci si limita a parlare di Nike e Adidas ma spesso ci si dimentica di altri importanti brand forse non altrettanto noti ma comunque notevoli e ricchi di modelli interessanti, tra questi possiamo trovare Under Armour, ditta nata nel 1996 nel Maryland.

Under Armour ha una storia piuttosto interessante, sappiate che è un’azienda nata quasi per caso, il suo fondatore e attuale presidente Kevin Plank infatti era un giocatore di football dell’Università del Maryland e, una volta ritiratosi, ha creato una maglietta totalmente traspirante da indossare sotto gli shoulder pads (le protezioni per torace e spalle che si indossano sotto la divisa da football) perché non soddisfatto da quelle disponibili quando giocava per i Maryland Terrapins. Plank ha fornito la sua speciale maglia ai suoi successori tra le fila di Maryland i quali hanno apprezzato davvero la qualità del prodotto tanto da incoraggiare Plank a fondare il marchio Under Armour e iniziare a produrre su larga scala. Dopo essersi imposta come azienda d’elite nel materiale tecnico specializzato il brand di Plank ha cominciato ad ampliare le sue produzioni creando anche calzature e cominciando a sponsorizzare squadre di ogni sport fino a diventare un vero punto di riferimento negli Stati Uniti e nel mondo per quanto riguarda football, baseball, sci, atletica, calcio, boxe, golf, ginnastica artistica, rugby, arti marziali, nuoto, tennis e ovviamente basket tanto da sponsorizzare anche qualche giocatore NBA come Will Barton, Brandon Jennings, Kemba Walker, Raymond Felton, Greivis Vasquez, Derrick Williams e DeAndre Jordan.

Charge BB Low FeltonUnder Armour ha lanciato molti modelli da basket quest’anno tra cui le Charge BB (BB ovviamente sta per basketball) e la loro versione leggermente più bassa chiamata appunto Charge BB Low, scarpa che presenta uno stile molto semplice ma comunque bello e interessante, ai lati infatti ricorda molto i modelli classici degli anni ’90, specie quelli della Reebok. Oltre alla tecnologia che permette al piede di respirare questo modello presenta cinque punti d’appoggio così da migliorare le accelerazioni e i salti di chi le indossa, inoltre presenta una grande particolarità all’altezza della caviglia, ai lati infatti il sostegno della caviglia non è collegato con il resto della scarpa se non tramite le stringhe, ciò potrebbe sembrare poco sicuro dal punto di vista delle caviglie del giocatore ma è stato provato che la particolare forma di questo sostegno garantisce un supporto ottimale al piede. Questa parte di scarpa, così particolare e caratteristica, è anche il luogo in cui è situato il logo dell’azienda.

Potete trovare le Charge BB Low in alcuni negozi specializzati e sul sito della Under Armour per circa 100 dollari più spedizione (prezzo decisamente abbordabile), per adesso sono disponibili solo nei colori bianco e nero (modelli visibili nell’ultima foto in fondo) mentre le altre due colorazioni visibili in questo articolo non sono in vendita e non lo saranno dal momento che sono delle esclusive create per i Playoffs di Raymond Felton e dei suoi New York Knicks.

Charge BB Low