Alla scoperta di... Basket Europeo Eurolega Mercato Rubriche Serie A

Alla scoperta di Jarvis Varnado, l’erede designato di Shane Lawal, o qualcosa di più?

OAKLAND, CA - JANUARY 16: Jarvis Varnado #24 of the Miami Heat in a game against the Golden State Warriors on January 16, 2013 at Oracle Arena in Oakland, California. NOTE TO USER: User expressly acknowledges and agrees that, by downloading and or using this photograph, user is consenting to the terms and conditions of Getty Images License Agreement. Mandatory Copyright Notice: Copyright 2013 NBAE (Photo by Rocky Widner/NBAE via Getty Images)

La Dinamo Sassari non ha perso tempo dopo la mancata chiusura con Gani Lawal (che ha firmato un annuale con l’Olimpia Milano) e si è accaparrata le prestazioni di Jarvis Varnado, 41° scelta assoluta al Draft 2011, campione NBA con i Miami Heat nel 2013 e già visto in Italia, con le maglie di Pistoia (in LegaDue) e Virtus Roma. Considerando l’evoluzione del gioco di coach Sacchetti che, fino a due anni fa, non aveva ancora provato a giocare con un centro verticale e atletico, Varnado potrebbe ripercorrere le gesta compiute da Shane Lawal nella scorsa stagione, poiché per atletismo, verticalità e capacità di intimidazione non ha nulla da invidiare al suo predecessore. Inoltre, l’ex-Miami può vantare anche una maggior esperienza a livello internazionale, essendo stato, o comunque avendo almeno fatto parte del roster, di ben 4 franchigie NBA (Boston Celtics, Miami Heat, Chicago Bulls e Philadelphia 76ers).

Varnado ha passato l’ultima stagione tra D-League (con la maglia dei Los Angeles D-Fenders) e, dall’aprile 2015, Prima Divisione portoricana (con la maglia dei Piratas de Quebradillas), viaggiando a medie statistiche interessanti, che hanno confermato le sue doti principali. Si tratta di un giocatore atleticamente devastante, con un timing incredibile nella stoppata e nella chiusura del pick&roll, che fa dell’atletismo e della verticalità le sue qualità principali. Rispetto a Shane Lawal è meno tecnico e ha un minor bagaglio tecnico nel gioco in post, ma difensivamente ha capacità di intimidazione che, a oggi, non hanno eguali in Serie A. Negli anni del College, con la maglia dei Mississippi State Bulldogs, si mise in mostra come il miglior stoppatore nella storia del basket collegiale USA, con 564 stoppate complessive in 141 gare (per una media di 4 stoppate a partita), davanti a giocatori come Emeka Okafor e Shawn James. La stoppata, però, non è l’unica qualità di un centro che potrebbe dominare la prossima Serie A, poiché Varnado è un fattore non indifferente anche a rimbalzo e in attacco, dove combina le sue doti di grande atleta con un senso della posizione eccellente, sia a rimbalzo offensivo, sia come rollante nel pick&roll, situazione in cui potrebbe trovarsi a meraviglia con un altro nuovo innesto della Dinamo, MarQuez Haynes. Un aspetto in cui il centro ex-NBA pecca sicuramente è la visione di gioco, poiché non potrà garantire quei passaggi decisivi che era in grado di effettuare Lawal, non avendo le stesse letture offensive e non riuscendo a servire i compagni con precisione quando è raddoppiato.

Rispetto a Lawal, Varnado potrebbe essere un upgrade a livello difensivo e di produzione punti, considerando proprio la presenza di Haynes come prossimo play titolare di Sassari, ma potrebbe anche essere un giocatore più monodimensionale rispetto al suo predecessore, che ha appena firmato un biennale con i catalani del Barcellona. Sicuramente sarà uno dei migliori centri del campionato nostrano, specialmente se Sassari riuscirà a riproporre un gioco dinamico e tutto votato alla transizione offensiva come quello dello scorso anno, in cui Dyson riusciva spesso e volentieri ad arrivare al canestro in pochi secondi, permettendo ai compagni di correggere suoi eventuali errori al tiro grazie a superiorità numeriche. Inoltre, se Varnado dovesse ritornare ai livelli di rendimento che tenne quando giocava a Roma (10.4 punti, 6.5 rimbalzi e 2.1 stoppate di media, in 14 match nella stagione ’11/’12), Sassari avrebbe fatto un ottimo colpo per continuare a sognare in grande dopo la strepitosa scorsa stagione, conclusasi con il Triplete italiano.

JARVIS VARNADO
Data di nascita 1 marzo 1988
Ruolo Centro
Altezza 206 cm
Peso 104 kg
College Mississipi State University (2006-2010)
Statistiche D-League ’14/’15 11.6 ppg, 6.6 rpg, 2.0 bpg, 23.1 mpg
Statistiche BSN ‘14/’15 10.8 ppg, 7.9 rpg, 60.4% 2P, 29.5 mpg