Eurolega, licenza A per Milano e Siena. 3 o 4 le italiane: dipende tutto dai playoff

L’Eurolega ha definito i criteri di assegnazione delle licenze alle squadre che parteciperanno all’edizione 2013-14 della Turkish Airlines Euroleague. Come al solito saranno 24 i team che si contenderanno il più importante trofeo continentale, uno di loro sarà il vincitore del round di qualificazione.

SQUADRE CON LA LICENZA A
licenza A

*Il club con il punteggio più basso nel ranking della licenza A, calcolato secondo le performance nelle competizioni europee nei tre anni precedenti, può perdere il posto a favore di un club con un punteggio più alto che non ha la licenza A; essere retrocessa alla licenza B temporaneamente o definitivamente; essere sostituito da un club con una wild card, che potrebbe essere concessa ad un team scelto secondo la discrezione dell’Assemblea Generale.

**Quando quattro squadre dello stesso paese o campionato hanno una licenza A e quella che ha chiuso i playoff al primo o al secondo posto non ce l’ha, il club con la posizione più bassa in classifica sarà costretta a rinunciare per la prossima stagione alla propria licenza in favore del campione nazionale o dello sconfitto in finale.

SQUADRE CON LA LICENZA B
Licenza B

***Le squadre russe sono ordinate secondo il ranking complessivo delle competizioni PBL e UBL.

Per quanto riguarda l’Italia, il discorso è il seguente: se in finale ci sarà Siena, l’altra finalista avrà diritto a partecipare all’Eurolega; se non ci sarà Siena, entrambe le finaliste saranno qualificate. 

SQUADRE CON LA LICENZA C
Licenza C

Questa licenza è riservata alla vincitrice dell’Eurocup. In questo caso, però, il Lokomotiv Kuban è già in possesso di una licenza B, il che significa che il suo posto verrà assegnato tramite una wild card.

Foto di Mario Bianchi