Sassari perde i cugini Diener? Drake verso Avellino, Travis offerto a Milano

Dopo essersi affermata nelle ultime due stagioni come una delle realtà più belle e solide del campionato italiano, la Dinamo Sassari potrebbe essere costretta a rifare praticamente da zero la squadra. Meo Sacchetti, infatti, quasi sicuramente perderà i pilastri su cui si basa la squadra che ha centrato i playoff per due anni consecutivi, arrivano fino alle semifinali nel 2012. Stiamo parlando ovviamente dei cugini Diener, che negli ultimi due anni hanno emozionato l’intera Sardegna con il loro modo di giocare a dir poco spettacolare che ha portato ad ottimi risultati: ad entrambi è stato proposto un prolungamento del contratto, ma ad oggi non è ancora arrivata alcuna risposta, anche perché sono tanti i team interessati ai due.

Partiamo da Travis: l’aver ottenuto il passaporto italiano è una fortuna per la Nazionale azzurra, ma non per Sassari, dato che l’ex playmaker della NBA è diventato un pezzo pregiato del mercato. Stando alle ultime indiscrezioni, Travis è stato offerto all’Olimpia Milano, che però non ha fretta e ci sta pensando: di sicuro il suo valore è indiscutibile, ma i biancorossi giocheranno anche l’Eurolega e puntare su di lui potrebbe essere un rischio, dato che negli ultimi playoff ha palesato evidenti limiti fisici.

Per quanto riguarda Drake, l’intenzione sembra essere quella di monetizzare al massimo le due ottime stagioni vissute a Sassari, dove quest’anno ha viaggiato con 17.8 punti, 4.6 rimbalzi e 3.3 assist. Su di lui sembra esserci forte l’interessamento della Sidigas Avellino, che è alla ricerca di un sesto uomo di talento, in grado di spaccare le partite: è da vedere se Diener accetterà tale ruolo oppure se sarà Taquan Dean a partire dalla panchina nel caso in cui dovesse tornare Drake, certo è che, stando a quanto riportato da SKY Sport, l’accordo è vicino.

Foto di Alessia Doniselli