Tutti pazzi per Daniel Hackett: parte o rimane a Siena? I casi possibili

Tutti lo vogliono, ma i tifosi di Siena sperano vivamente che nessuno se lo prenda sul serio. Da settimane Daniel Hackett è l’oggetto del desiderio di diversi top club europei, ma dopo l’ultima prestazione in campionato da stropicciarsi gli occhi, i rumors sul suo futuro sono cresciuti in maniera esponenziale. Nel caso servisse un’ulteriore prova del suo valore, la combo-guard italiana ha messo in piedi un vero e proprio show sul campo di Avellino, di quelli che se ne vedono una volta su cento, forse anche mille, partite. Dopo aver faticato per 36 minuti, complice la marcatura asfissiante di Daniele Cavaliero, nel finale ha segnato 13 punti consecutivi, tra cui tre triple pazzesche nel giro di 60 secondi, ribaltando completamente una partita che gli avversari sembravano aver già ipotecato. Basti pensare che la prestazione di domenica scorsa è stata così clamorosa che ha attirato l’attenzione persino del mondo NBA, mondo in cui Daniel spera di riuscire ad entrare nel futuro prossimo. Dato che i rumors sul suo futuro sono tanti, proviamo ad ipotizzare gli scenari possibili di Hackett.

LA VOLONTÀ DI HACKETT
E’ sicuramente quella di terminare la stagione con i colori biancoverdi, anche perché altrimenti non avrebbe avuto senso rinnovare in estate, pur conoscendo che, almeno sulla carta, Siena non sarebbe stata più una corazzata, la favorita d’obbligo. Tra l’altro cambiare campionato a stagione in corso potrebbe non giovargli, mentre in Italia avrebbe la certezza di continuare a dominare individualmente e di giocarsi la vittoria di altri trofei, dato che la Montepaschi ha dimostrato ancora una volta di esserci sempre e di avere ulteriori margini di miglioramento nel corso della stagione, considerati i tanti volti nuovi e diversi stranieri alla prima esperienza italiana. Un’affermazione ulteriore nel campionato italiano potrebbe aprirgli le porte della NBA, suo vero obiettivo personale per la prossima estate, come successo per Datome.

PARTE SE…
Si presenta un top club europeo che, prima di pensare al contrattone da offrire a Daniel, metta sul tavolo di Siena un bel buyout, che permetta alla società biancoverde di iniziare già ad organizzare la prossima stagione, visto il periodo tutt’altro che felice che sta attraversando dal punto di vista economico. Di nomi di squadre se ne fanno tanti: l’ultima pretendente sarebbe il Panathinaikos, mentre la più seria sarebbe il Galatasaray, anche se, stando a quanto riportato dalla Gazzetta, Hackett avrebbe già rifiutato una loro offerta. L’impressione, quindi, è che la volontà del giocatore c’entri poco: anche se non si capisce quale sia realmente la situazione delle casse societarie, sembra essere abbastanza chiaro che una sua cessione, pur pesantissima dal punto vista tecnico, potrebbe essere una salvezza da quello societario in vista del prossimo campionato.

NON PARTE SE…
Ovviamente nessun club presenta un’offerta tale da essere ritenuta irrinunciabile dalla società. Siena ha tutto l’interesse nel trattenerlo fino a fine stagione, in quanto oltre ad essere il leader della squadra, è il giocatore con il tasso tecnico più elevato del campionato, quello che ti può decidere una partita con le classiche giocate del campione, come accaduto domenica scorsa ad Avellino. L uniche squadre che potrebbero strappare Hackett alla Montepaschi ora come ora sembrano essere le turche, il Galatasaray in particolare, che sarebbero disposte ad un esborso importante per la stella italiana.

Foto di Alessia Doniselli