News Serie A

Alla scoperta di Christian Eyenga, un enigma offensivo per Meo Sacchetti e Sassari

eyenga_sito_wp

Quest’anno noi di MY-Basket.it abbiamo deciso di impegnarci anche sul mercato italiano, in modo però differente dal solito: sul nostro sito non aspettatevi di trovare rumors o notizie in esclusiva, poiché per quello ci sono tanti portali dedicati, in primis Sportando.com. La nostra intenzione, invece, è quella di presentarvi, nel miglior modo possibile, tutti i giocatori più importanti o sconosciuti che si affacceranno alla nostra Serie A nella prossima stagione.

I campioni d’Italia stanno allestendo un nuovo roster per riconfermarsi in campionato e migliorare i risultati della scorsa Eurolega. Non è facile rimpiazzare i protagonisti di una stagione praticamente perfetta, che ha portato in Sardegna ben tre titoli, ma Pasquini e Sacchetti ci stanno provando. E, oltre a Haynes e Stipcevic, hanno allungato le mani su Christian Eyenga, che nella scorsa stagione ha vestito la maglia della Openjobmetis Varese. Un giocatore del genere, inserito in un contesto come quello della Dinamo, può risultare un enigma soprattutto a livello offensivo. Le sue caratteristiche sono diverse da quelle di Rakim Sanders e Jeff Brooks, i due giocatori di cui presumibilmente occuperà le posizioni rimaste vacanti.

Eyenga è nato a Kinshasa, nella capitale della Repubblica Democratica del Congo, fattore che gli permette di giocare da cotonou e di non occupare uno slot da extracomunitario. Ad appena 18 anni è approdato in Spagna, a Badalona, dove ha mosso i primi passi nel basket europeo e ha esordito in Eurolega. Al 2009 risale la chiamata al Draft (30a scelta) da parte dei Cleveland Cavaliers, che lo hanno firmato per la stagione 2010/2011. Nell’annata della ricostruzione conseguente all’addio di LeBron, Eyenga ha trovato un discreto spazio: 44 partite giocate, 18 delle quali partendo dal quintetto, a 21.5 minuti di media. La sua esperienza NBA, però, è sostanzialmente finita al termine del suo anno da rookie. Successivamente è sceso in campo solo per 7 volte, tra Cleveland e Los Angeles (sponda Lakers). Nel 2013, dopo aver giocato in Cina, è tornato in Europa per vestire la maglia dello Zielona Gora. Con la squadra polacca ha giocato 10 partite di Eurolega, segnando 9.2 punti in 27.7 minuti di media.

La prima avventura di Eyenga nel nostro campionato, quella con Varese, è stata particolare e di non facile lettura. È arrivato come grande atleta che doveva dare una scossa ad una squadra in difficoltà dopo l’infortunio di Kangur. Le caratteristiche del giocatore, tuttavia, mal si sposavano con quelle di Yakhouba Diawara, l’altra ala in quintetto, e la svolta per la Openjobmetis di Pozzecco non c’è stata nemmeno con l’arrivo del congolese. Non è un caso che, nel periodo con il Poz allenatore, Eyenga abbia messo assieme cifre tutt’altro che confortanti: 8.9 punti di media in 29.3 minuti, con il 47.4% da due, l’11.1% dall’arco e il 45% dalla lunetta, con appena 1.6 liberi tentati per gara. La stagione di Varese ha subito una scossa con la firma di Maynor. Il rientro di Kangur e i problemi fisici di Diawara ─ elemento talentuoso, ma di difficile collocazione tattica ─ hanno poi permesso al nuovo allenatore Caja di trovare un assetto più equilibrato e funzionale. Eyenga si è trovato a portar palla più spesso e, soprattutto, a gestire la transizione ogni qual volta si è rivelato possibile. Con più spazi ─ dovuti all’assenza di Diawara ─ e più responsabilità, Eyenga ha visto le sue prestazioni migliorare sensibilmente. Gli assist del fenomenale Maynor hanno fatto il resto. Nelle 9 partite in cui è sceso in campo con Caja in panchina, Eyenga ha segnato 17.8 punti a partita con il 56% da due ed è andato in lunetta 5.4 volte per gara, rimediando un notevole 18.6 di valutazione.

Statistiche di Eyenga a Varese con Pozzecco allenatore
Partite Minuti Punti Tiri da due Tiri liberi Rimbalzi Valutazione
12 29.3 8.9 46/97 (47.4%) 9/20 (45%) 5.8 7.7

 

Statistiche di Eyenga a Varese con Caja allenatore
Partite Minuti Punti Tiri da due Tiri liberi Rimbalzi Valutazione
9 31.6 17.8 61/109 (56%) 32/49 (65.3%) 6 18.6

Un enigma offensivo per Sacchetti e Sassari, dicevamo. Sì, perché Eyenga è uno straordinario giocatore in campo aperto, oltre che un grande atleta, ma è anche un tiratore da fuori inaffidabilissimo (4/28 da tre a Varese) ed è difficile trovare situazioni di gioco a metà campo in cui riesca a rendersi utile. La presenza di playmaker come Haynes e Stipcevic, che tendono abbastanza a tener palla un po’ come faceva Robinson a Varese (seppure con caratteristiche diverse), non dovrebbe aiutare il congolese. Pasquini ha detto di aver scelto Eyenga perché può giocare da guardia, ala piccola e ala grande. È vero che il giocatore, a Varese, ha portato anche palla in diversi casi, ma è altrettanto vero che ciò accadeva per sostanziale mancanza nel roster di alternative a Maynor. Se si deve immaginare una collocazione offensiva in cui Eyenga possa funzionare al meglio nel contesto sassarese, allora è più facile pensarlo da ala grande in un quintetto piccolo, piuttosto che da guardia. E starà a Sacchetti riuscire a farlo rendere in situazioni alternative all’attaccare il ferro in transizione. In ogni caso, Eyenga ha un atletismo tale da poter aver sempre ragione del suo diretto rivale e questo potrà renderlo un’arma importante a rimbalzo. Minori problemi dovrebbero esserci invece nell’altra metà campo, dove Eyenga sembra il giocatore perfetto per la Dinamo. Se l’allenatore campione d’Italia punterà ancora sulla dispendiosa difesa di raddoppi e pressing vista nella passata stagione, allora l’ex Varese è l’elemento ideale. Anche e soprattutto, e qui si ritorna alla dichiarazione di Pasquini, per la capacità di marcare quasi tutti i ruoli. Insomma, un giocatore per certi versi differente rispetto a Sanders e Brooks, ma con le qualità necessarie per garantire continuità all’ambizioso progetto di Sassari. Resta solo da capire quale impatto offensivo potrà avere in un contesto di questo tipo.

CHRISTIAN EYENGA
Data di nascita 22 giugno 1989
Ruolo Ala piccola / Ala grande
Altezza 201 cm
Peso 95 kg
Statistiche Serie A1 ‘14/’15 12.7 ppg, 5.9 rpg, 1.4 apg, 15.4 %3P, 30.3 mpg