Caserta s’iscrive ed ha già 7 giocatori sotto contratto. Ma senza nuovi ingressi addio Serie A

La Juvecaserta si sta giocando gran parte del suo futuro. Negli ultimi giorni c’era un cauto ottimismo nell’ambiente riguardo all’iscrizione ed oggi la società ha firmato tutte le carte: i bianconeri fanno formalmente parte della Serie A 2013-14. In seguito al consiglio di amministrazione, è stata indetta nella sala del Coni di Caserta una conferenza stampa, voluta dal presidente Iavazzi per fare il punto della situazione.

Anche se l’iscrizione è stata portata a compimento, i problemi economici della Juve sono tutt’altro che superati: “Spero vivamente che qualcuno ci affianchi, altrimenti piuttosto che cominciare un campionato che non sono certo di poter finire preferisco ripartire direttamente dalla Legadue. Spero di poter cedere una parte delle mie quote (attualmente detiene il 90%, ndr) ad un nuovo imprenditore interessato: ma stavolta prima di cederle voglio garanzie, sono rimasto molto scottato dall’esperienza di Galimberti”.

In attesa di forze economiche fresche che permettano a Caserta di vivere una stagione più tranquilla sotto il profilo economico rispetto a quella appena conclusa, la società bianconera sta già pensando all’allestimento del team: l’idea è quella di riproporre gran parte dei giocatori che hanno dato vita al cosiddetto “miracolo casertano”. “La prima cosa che faremo – ha detto Iavazzi – sarà riconfermare Sacripanti, il quale però al momento ha un costo alto per noi. Poi certamente servirà un general manager. Per quanto riguarda il roster, hanno un altro anno di contratto, Maresca, Gentile, Jelovac, Michelori, Jonusas, Marzaioli e Cefarelli”.

In pratica gran parte della squadra sembrerebbe fatta, ma nel basket si sa che i contratti contano fino ad un certo punto: ad esempio uno come Stefano Gentile è difficile che possa rimanere all’ombra della Reggia, dato che la sua ottima stagione ha destato il forte interesse di tante squadre. Anche uno come Stevan Jelovac, affermatosi come uno dei miglior lunghi del campionato, sembra avere molto mercato e non sarà facile trattenerlo. Comunque al momento è prematuro parlare di mercato, quello che più conta è che una realtà storica come la Juvecaserta sia ai nastri di partenza anche del prossimo campionato.