Milano batte un colpo: espugnata Sassari con una gran prova di squadra

Nel giorno in cui doveva rispondere alle due brutte sconfitte interne, l’Olimpia estrae dal cilindro una prestazione di alta qualità vincendo a Sassari la decima partita esterna della sua stagione, sul campo più ostico della Serie A, in cui finora aveva vinto solo Brindisi. Lo fa segnando 51 punti nel primo tempo e controllando la partita praticamente per tutta la sua durata, con un vantaggio che ha toccato i 19 punti nel secondo quarto ed è rimasto in doppia cifra quasi tutto il secondo tempo. Sassari si è riavvicinata a meno cinque ma è stata ricacciata indietro, poi nel finale si è un po’ inceppato l’attacco, vittima anche dei falli che hanno scombussolato un po’ le rotazioni. Tutti hanno portato il loro mattone. Langford è stato il top scorer, Gentile ha giocato una partita di grande generosità chiudendo per la settima volta consecutiva in doppia cifra. Marques Green ha rubato palla e dato via assist, Antonis Fotsis ha dato una grande mano a rimbalzo, Bourousis ha giocato bene specie all’inizio e Bremer nei momenti più complicati. Radosevic è andato in doppia cifra e ha sprizzato energia, come Melli. 85-79 il finale.

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 79-85 (22-29, 42-51, 61-73)
Sassari: Devecchi 2, Thornton 7, Ignerski 2, T. Diener 21, Sacchetti 0, Spissu n.e., D. Diener 23, Vanuzzo 3, Pinton 0, Di Liegro n.e., Easley 21.
Milano: Giachetti n.e., Fotsis 7, Piva n.e., Bourousis 7, Merlati n.e., Melli 4, Bremer 7, Langford 26, Gentile 18, Green 5, Radosevic 11, Basile 0.

FOTO: www.olimpiamilano.com