Playoff Serie A – Cantù espugna Roma e vede la finale

ACEA ROMA vs LENOVO CANTÙ 66-77 (2-3)

La serie al meglio delle 7 sembra esaltare la Lenovo che, sotto 2-0 come contro Sassari, ha saputo gestire la situazione pareggiando i conti prima e affondando il colpo decisivo poi. Il successo esterno della truppa di Trinchieri sa tanto di fine dei giochi per l’Acea che ora sarà costretta a vincere al Pianella per poter tenere viva la serie. Roma è parsa stanca dopo una stagione giocata ai massimi così come un Gigi Datome chiaramente penalizzato dai problemi fisici che, in un’altra fase della stagione, lo avrebbero costretto, molto probabilmente, alla tribuna. La panchina più corta, più dal punto di vista qualitativo che numerico, si è fatta sentire sul più bello. Cantù è partita fortissimo trovando un 0-8 firmato Aradori, ma il timeout di Calvani ha svegliato i suoi che hanno risposto pareggiando a fine periodo. Tra secondo e terzo periodo i brianzoli però allungano con decisione volando anche a +13 sorretti dall’ottima giornata, finalmente, di Leunen. Roma rientra sino al -6 con un botta risposta Mazzarino-Goss, ma Leunen e Ragland, nonostante il secondo antisportivo di Scekic, mettono la parola fine sul match segnando otto punti in fila con il cronometro che scorre inesorabile verso la sirena rendendo praticamente impossibile un rientro capitolino.

MVPMaarten Leunen: 13 punti (2/3 da due e 3/4 da tre), 2 rimbalzi, 1 fallo subito, 1 recupero e 1 assist per 14 di valutazione.

TABELLINO
ROMA: Taylor e Goss 14, Jones 13, Lawal 11.
CANTÙ: Aradori 18, Leunen 13, Tyus 10.

FOTO: Federico Rossini