News Serie A

Playoff Serie A – Clamoroso Gentile, Milano vola in Semifinale col buzzer del suo capitano

Milano accede alla Semifinale con un secco 3-0 nella Serie contro Trento ma soffre molto in Gara-3 e ci vuole un’invenzione del suo capitano per garantirle la vittoria. Trento si mangia le mani per aver condotto praticamente tutta la partita, non riuscendo però a dare la spallata decisiva per allungare la Serie.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO EA7 EMPORIO ARMANI MILANO
61
62
SERIE 0-3

I 5 NUMERI DELLA SFIDA

69 – La percentuale da due punti con cui Trento chiude il primo quarto, frutto di un 9/13: Pascolo è il solito fattore offensivo, ma Milano concede davvero tantissimo nel pick&roll dei trentini e non riesce a contenere i giochi a due tra Poeta e Wright, soffrendo molto anche le penetrazioni di Lockett. Batista concede più del solito nella propria area, tanto che coach Repesa getta subito nella mischia McLean accoppiato a Macvan e poi da centro, con l’ex-Berlino che sicuramente aiuta in fase difensiva ma paga molto in attacco commettendo perse a ripetizione nonostante un’ottima presenza a rimbalzo offensivo.

12 – I punti realizzati da Kruno Simon nel primo tempo, con il fenomeno croato che è l’unico giocatore, tra le fila dei milanesi, a trovare continuità in fase offensiva senza strafare e commettere forzature; prende i tiri che mette novanta volte su cento, segue bene la transizione veloce che Kalnietis tende sempre a impostare e piazza anche la tripla del 30-31 prima che Trento si svegli e cominci ad attaccare il ferro con continuità. Peccato solo che nessuno dei compagni lo segua nel secondo quarto, complicando non poco la situazione per l’Olimpia che, al 20′, si trova sotto nel punteggio di 5 lunghezze.

4’37” – I minuti e i secondi che passano dall’inizio del terzo quarto al primo canestro dei padroni di casa: Trento si intestardisce con la ricerca della soluzione perimetrale (la tripla di Pascolo da 8 metri ne è la testimonianza lampante) anche perché Milano alza notevolmente il livello difensivo e Batista non concede nulla a rimbalzo. A rompere il digiuno ci pensa la schiacciata di Lockett dopo il recupero difensivo dei trentini, ma dopo quel canestro il trend negativo non si inverte e Milano piazza un parziale di 2-12 con cui prende in mano le redini del match, finché le giocate di Cummings non riportano in parità la sfida.

8/0 – Il parziale con cui Trento inizia il quarto periodo grazie alle giocate di Lockett e alla sapiente regia di Poeta; il tecnico fischiato a Esteban Batista per reazione dopo un fallo subito sotto canestro complica ulteriormente le cose per l’Olimpia, che si sblocca unicamente grazie a Kalnietis. L’unica pecca offensiva di Trento è il tiro pesante, che non entra praticamente mai e questo condiziona molto le possibilità dei padroni di casa di scappare via nel punteggio dopo il parziale.

1 – Il canestro che vale la Semifinale per Milano: è quello di Gentile a meno di un secondo dalla fine, a coronamento di una prestazione davvero ottima del capitano biancorosso. Questo canestro significa molto per un giocatore accusato, ingiustamente, di non essere mai decisivo quando conta, ma grande merito va anche al recupero difensivo di McLean, che contende palla a Sutton su rimbalzo offensivo del giocatore di Trento dopo errore di Poeta, permettendo a Milano di giocarsi il possesso alternato.

@ PalaTrento – Trento (TN)
TABELLINO COMPLETO

TRENTO I NUMERI DELLA PARTITA MILANO
14 – Wright PUNTI Simon – 19
7 – Pascolo RIMBALZI Macvan, McLean – 7
– Sutton ASSIST Kalnietis – 4
17 – Wright VALUTAZIONE Simon – 15