Playoff Serie A – Quarti gara-1: saltano i fattori campo, vincono Roma e Reggio

ACQUA VITASNELLA CANTÙ ACEA ROMA
71 75
SERIE 0-1

Cantù ha perso l’imbattibilità casalinga proprio nella prima gara dei Playoff contro un’ottima Acea Roma condotta in maniera grandiosa da coach Luca Dalmonte. Entrambe le squadre hanno iniziato in maniera contratta l’incontro non riuscendo praticamente mai a trovare il canestro (8-6 al 6′), con Cantù che ha tentato di prendere possesso della partita grazie ad un’ottima circolazione di palla e ai tiri pesanti di Rullo, Ragland e Jenkins. Gli ospiti, però, sono rimasti a contatto con l’atletismo di Hosley (splendida una sua schiacciata a rimbalzo d’attacco sul finire del primo periodo) e con il vasto repertorio di Kanacevic capace di punire Cantù sia dalla lunga che in area. Nella ripresa dopo continui botta e risposta tra le due squadre e nonostante le giocate di energia di Abass è stata Roma a piazzare il primo break importante arrivando anche a 7 lunghezze di vantaggio con due liberi di Baron. I padroni di casa sono stati bravissimi a ricucire subito con le triple di Leunen e Aradori e a riportarsi anche in vantaggio grazie alla schiacciata di Cusin ed alle giocate di Jenkins. Roma ha poi trovato due canestri di incredibile bellezza con Goss e Baron (in passo e tiro da 3) e, dopo il pareggio dall’arco di Jenkins e i liberi di Goss, sono state le ottime difese di Jones e dello stesso Goss che hanno costretto alla palla persa prima Ragland e poi lo stesso Jenkins a chiudere di fatto la partita in favore degli ospiti. Roma è ora sopra 1-0 nella serie e con il fattore campo ribaltato, ma vista questa gara 1 la serie sarà sicuramente bella e molto combattuta.

ACQUA VITASNELLA CANTÙ – ACEA ROMA 71-75
@Mapooro Arena – Cucciago (CO)
TABELLINO COMPLETO

 

CANTÙ I NUMERI DELLA PARTITA ROMA
 19 – Jenkins PUNTI Jones e Mbakwe – 14
 8 – Cusin RIMBALZI Mbakwe – 11
 5 – Ragland ASSIST Goss e Baron – 3
 15 – Cusin VALUTAZIONE Mbakwe – 17

————————————————————————————————–

MONTEPASCHI SIENA GRISSIN BON REGGIO EMILIA
82 85
SERIE 0-1

I Campioni d’Italia in carica della Montepaschi Siena hanno perso immediatamente il fattore campo nella serie contro la  tosta Reggio Emilia appena laureatasi campione in EuroChallenge. Gli ospiti si sono dimostrati sin da subito più in palla rispetto alla squadra di Coach Crespi e grazie ad una solida difesa e ad uno straripante James White (22 punti, 8 rimbalzi, 31 di valutazione) sono scappati velocemente in doppia cifra di vantaggio. Haynes (22 punti con 4/7 da 3) in una gran serata dal punto di vista realizzativo ha provato a tenere a contatto la Mens Sana ma il solito White, ben coadiuvato da Silins e Antonutti (7 punti nel terzo periodo), ha permesso alla Grissin Bon di chiudere il terzo quarto sopra di 17 lunghezze. Partita chiusa? Assolutamente no. Dopo la schiacciata del +19 targata Cervi, ottima prova per il lungo azzurro, la Montepaschi con 4 triple in fila, 3 di Haynes, si è riportata a -5 con più di 6′ da giocare. La formazione di Coach Menetti è stata, però, molto brava a reagire e a mantenere 6 punti di vantaggio fino all’ultimo emozionante minuto in cui, dopo i canestri di Janning e Hunter per il -2 e al libero segnato da Filloy, è stato Haynes a fallire la tripla del pareggio, solo impensabile fino a pochi minuti prima. Reggio ha ora il fattore campo a favore e questa vittoria porterà ulteriore entusiasmo ai biancorossi, ma la reazione dei Campioni d’Italia ha già fatto capire che Siena non ha intenzione di mollare fino all’ultimo.

MONTEPASCHI SIENA – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 82-85
@PalaEstra – Siena
TABELLINO COMPLETO

SIENA I NUMERI DELLA PARTITA REGGIO
 22 – Haynes PUNTI White – 22
 8 – Hunter RIMBALZI White – 8
 4 – Haynes, Carter e Janning ASSIST Kaukenas – 5
 26 – Haynes VALUTAZIONE White – 31