Premi Legabasket: le reazioni dei tifosi su Twitter. Sacripanti meritava più di Vitucci?

Pochi giorni prima dell’ultimo turno di campionato, decisivo per la definizione della griglia playoff, la Legabasket ha reso noti i vincitori dei premi individuali. Ovviamente la società più riconosciuta è la Cimberio Varese, autrice di una splendida regular season, culminata con il raggiungimento matematico del primo posto con un paio di giornate d’anticipo. Quest’anno l’assegnazione dei premi si può dire che ha messo tutti (o quasi) d’accordo. Sono tanti i messaggi di approvazione arrivati tramite il social network più utilizzato dagli appassionati di pallacanestro, ovvero Twitter. Nonostante Bryant Dunston abbia disputato una stagione impressionante alla sua prima esperienza in Italia, sono tutti felici per l’MVP assegnato a Gigi Datome, uno di quei pochi giocatori che oggi possiamo definire bandiere, vista la sua scelta di rimanere nella Capitale nonostante la crisi economica attraversata in estate dalla Virtus Roma.

Schermata 05-2456415 alle 13.24.21 Schermata 05-2456415 alle 13.24.37 Schermata 05-2456415 alle 13.24.50 Schermata 05-2456415 alle 13.25.17

Tanti complimenti anche per Polonara che, pur peccando ancora di continuità, ha dimostrato di avere talento, carattere e ulteriori margini di miglioramento. Probabilmente nella corsa al premio per il miglior under 22 Alessandro Gentile ha pagato una prima parte di stagione nettamente al di sotto delle sue possibilità.

Schermata 05-2456415 alle 13.30.07 Schermata 05-2456415 alle 13.30.37

Qualche parere contrario, invece, è scaturito dall’assegnazione del premio a Frank Vitucci in qualità di allenatore dell’anno. Pur avendo rifilato ben 102 e 104 voti rispettivamente a Max Menetti e Pino Sacripanti, c’è chi ritiene che quest’ultimo avrebbe meritato il riconoscimento. Sicuramente il coach di Caserta ha compiuto quasi un miracolo, portando al ridosso della zona playoff una squadra cortissima e senza americani, che in estate sembrava destinata ad essere la principale candidata alla retrocessione. Obiettivamente, però, era difficile che il premio andasse a Sacripanti: Vitucci ha grandi meriti nella rinascita della Cimberio ed è anche riuscito a ridare entusiasmo ad una piazza che da anni non competeva per i traguardi più alti. Tanti complimenti vanno fatti anche Menetti: la sua Reggio Emilia da neo-promossa non solo si è tolta la soddisfazione di giocare le F8, ma anche di arrivare tra le prime 7, conquistando così i playoff.

Schermata 05-2456415 alle 13.25.59

FOTO: Pino Sacripanti // MY-Basket.it