News Serie A

Quarti di Finale F8 – Trento è tanto bella quanto cinica e accede alla Semifinale

Nel primo Quarto di Finale di queste Final Eight 2016, la Trento di coach Buscaglia s’impone con autorità su Pistoia, giocando una pallacanestro tanto bella quanto efficace. A scavare il solco nel match ci pensa Julian Wright, talento immenso di una squadra che ormai non si pone più limiti e punta a consacrarsi con un trofeo che non avrebbe dell’incredibile solo perché i trentini hanno un’organizzazione di gioco che fa positivamente spavento. Pistoia paga la pessima percentuale di squadra da 3 punti (6/30) e le 8 perse nel terzo periodo, proprio quello in cui la Dolomiti Energia piazza il parziale e scappa via verso la vittoria.

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA DOLOMITI ENERGIA TRENTINO
74
81

I 5 NUMERI DELLA SFIDA

7 – I punti di Eric Lombardi nel primo quarto, con il giocatori di Pistoia che è l’uomo chiave nell’impedire a Trento di scappare fin dalle prime battute; l’ala classe 1993 è fondamentale con giocate tutto cuore e atletismo (splendido il tap-in schiacciato con cui porta i suoi al primo vantaggio nel match, 11-10 ndr) e regala sprazzi di onnipotenza cestistica (3/4 da 2, 0/2 da 3). Aveva già fatto vedere cose interessanti nell’ultima di campionato, contro l’Olimpia Milano, ma si prende completamente la scena nei primi 10′ di queste Final Eight, in cui peraltro conquista 3 rimbalzi e smazza 1 assist per il piazzato dalla media di Alex Kirk. Peccato solamente per i 2 falli commessi così prematuramente, poiché la prestazione individuale era stata clamorosa.

6.7 – La percentuale da 3 punti con cui Pistoia chiude il primo tempo, contro l’83.3% di Trento: i toscani pagano moltissimo la pessima percentuale nel momento in cui vorrebbero dare una spallata al match e si trovano con esterni come Knowles da 0/5 da 3 punti. Questo è l’unico lato negativo della prima metà di partita dei biancorossi, perché Pistoia mette in campo un’intensità clamorosa e “va in crisi” unicamente a causa delle corte rotazioni. Trento, dal canto suo, ringrazia la vena realizzativa di Pascolo (8 punti e 5 rimbalzi all’intervallo) e Sanders (10 punti dopo i primi 20′) per rispondere al dominio toscano sotto le plance: sono 11, infatti, i rimbalzi offensivi conquistati dalla Giorgio Tesi Group all’intervallo (Trento ne mette in cascina solamente 3).

8  I punti realizzati da Julian Wright solamente nel terzo quarto, con il lungo di Trento che ha fatto il buono e il cattivo tempo sotto le plance mettendo in mostra tutto il bagaglio tecnico e aiutando i suoi a scavare il solco. In questi 8 punti c’è tutto il Wright fenomenale che abbiamo ammirato finora in Campionato: tap-in dopo rimbalzo offensivo, layup con partenza dal palleggio degna della miglior guardia, alley-oop con Poeta. Trento trova i jolly anche nelle giocate di Lockett (6 punti nella frazione) e nel 3+1 concretizzato da Poeta a 40” dalla fine del terzo quarto, chiudendo così un parziale di 10-25 che proietta i trentini sul +12 al trentesimo minuto di gioco.

16 – Le perse di Pistoia al 30′ di gioco, con i toscani che si complicano incredibilmente la vita alla ripresa del gioco e non riescono più a trovare fluidità in fase offensiva durante la terza frazione; i lunghi Czyz e Kirk non riescono più a spadroneggiare sotto le plance come avevano fatto nel primo tempo e gli esterni faticano molto nelle conclusioni dalla lunga distanza (Pistoia chiude il 3° quarto con 1/20 di squadra da 3 punti). Solamente nella terza frazione di gioco le perse dei toscani sono 8, contro le 4 di Trento, e questo dato statistico pesa tantissimo sul parziale che i trentini piazzano al rientro in campo.

20  I punti realizzati da Czyz, con tutta probabilità il lungo più sottovalutato dell’intera Serie A, che ancora oggi dimostra di poter essere un giocatore in grado di rompere gli equilibri e di coadiuvare al meglio un Kirk che oggi non riesce ad esprimersi come avrebbe potuto (e dovuto, per aiutare Pistoia). Dall’esperienza di 3 anni fa con la maglia della Virtus Roma è migliorato a vista d’occhio, specialmente nel tiro da 3 e nel senso di posizionamento; le fortune di Pistoia, nonostante l’eliminazione appena vissuta, passeranno sicuramente anche dalle sue mani.

Photo Credit: trentinocorrierealpi.gelocal.it

@Mediolanum Forum – Assago (MI)

TABELLINO COMPLETO

PISTOIA I NUMERI DELLA PARTITA TRENTO
20 – Czyz PUNTI Wright – 18
7 – Lombardi, Czyz RIMBALZI Wright – 9
– Knowles ASSIST Poeta – 5
17 – Czyz VALUTAZIONE Wright – 24