Romagnoli chiude e vende a Napoli. Rinascita Fortitudo: da quale campionato ripartirà?

”A nome mio e di tutti i soci annuncio con piacere che F 2011 ha avviato tutte le iniziative che, tramite la iscrizione a un campionato senior e con l’obiettivo prioritario della riunificazione del tifo in una unica realtà sportiva, porteranno alla rinascita e alla ridiscesa in campo della storica Fortitudo Pallacanestro a partire dalla prossima stagione 2013-2014”. Il comunicato di Giulio Romagnoli può sembrare una notizia bellissima per gli appassionati bolognesi biancoblu, ma in realtà non è affatto così: ciò significa che la Biancoblu rinuncia alla Legadue, nonostante quella appena conclusa sia una stagione in cui ha ottenuto buone risposte sia in campo che sugli spalti, a causa delle spese di gestione non più sostenibili.

Romagnoli ha quindi ceduto il diritto sportivo al Napoli Basket 2013, l’ennesima società cestistica del capoluogo campano che stavolta si spera riesca a creare una base solida ed a rilanciarsi nel basket che conta. Ora l’idea è quella di riprendersi il nome Fortitudo Pallacanestro Bologna e di riunire i tifosi, compito praticamente impossibile che toccherà a Marco Calamai, giocatore della Effe negli anni Settanta e allenatore a inizio dei Novanta. Da quale campionato ripartirà la nuova Fortitudo è un grosso punto interrogativo: se le cose non dovessero cambiare, non verranno concesse wild card ad alto livello e quindi bisognerebbe ripartire dalla C regionale, Lega Silver nella più ottimistica delle ipotesi, se dovessero mancare diverse squadre delle serie superiori.

FOTO: Giulio Romagnoli // Il Resto del Carlino