Serie A, playoff 2013: tutti i possibili casi in vista dell’ultima giornata

Le prime due posizioni sono state messe in ghiaccio rispettivamente dalla Cimberio Varese e dalla Dinamo Sassari, mentre l’ultima disponibile per l’ingresso nei playoff, l’ottava, è matematicamente della Reyer Venezia, che non potrà migliorare la sua posizione nell’ultimo turno. Pur essendo a soli 2 punti di distacco da Cantù, in caso di arrivo a pari punti passerebbero i brianzoli: le squadre hanno vinto uno scontro diretto a testa, ma la Lenovo ha una differenza canestri favorevole (+16). La trentesima giornata del campionato sarà fondamentale per stabilire la griglia playoff. Vediamo innanzitutto la classifica aggiornata al penultimo turno.

SQUADRA PUNTI DIFF. CANESTRI
1. Varese 46 213
2. Sassari 42 158
3. Roma 38 70
4. Milano 36 132
5. Siena 36 155
6. Reggio Emilia 34 124
7. Cantù 32 161
8. Venezia 30 11

 

VARESE: matematicamente prima.

SASSARI: matematicamente seconda.

ROMA: i capitolini nell’ultimo turno avranno il vantaggio di giocare davanti ai propri tifosi. L’avversario sarà la Sutor Montegranaro, a cui bisogna fare grande attenzione, anche se la truppa di coach Recalcati non ha più nulla da chiedere al campionato. La Virtus chiuderà in terza posizione se batterà Montegranaro. Se dovesse perdere, conserverebbe comunque la terza piazza in caso di sconfitta di Milano in casa con Brindisi. Indifferente, invece, il risultato di Siena: la differenza canestri degli scontri con i toscani è a favore della truppa di coach Calvani (+13).

MILANO: A seconda dei risultati dell’ultimo turno, la posizione dell’Olimpia è quella che può variare maggiormente. I biancorossi chiuderebbero al terzo posto se dovessero vincere al Forum contro Brindisi e contemporaneamente Roma dovesse perdere con Montegranaro; arriverebbero quarti se, oltre a loro, dovessero vincere sia Roma che Siena, dato che con quest’ultima ha gli scontri diretti a favore (2-0). In caso di sconfitta con l’Enel, la squadra di coach Scariolo rischia di arrivare quinta (sorpassata da Siena vittoriosa su Sassari) o addirittura sesta (sorpassata da Siena vittoriosa su Sassari e da Reggio Emilia vittoriosa a Caserta).

SIENA: Vincere con Sassari non basta, dato che la Montepaschi migliorerebbe la propria posizione da quinta a quarta solo nel caso in cui Milano dovesse compiere l’ennesimo suicidio sportivo contro una Brindisi andata in vacanza da diverse settimane.

REGGIO EMILIA: per la Trenkwalder ci sono diverse ipotesi. Manterrebbe il sesto posto in caso di vittoria a Caserta; salirebbe al quinto grazie al successo sui bianconeri ed alla contemporanea sconfitta di Milano con Brindisi; scenderebbe al settimo in caso di sconfitta al PalaMaggiò e vittoria di Cantù a Bologna. I brianzoli, infatti, in caso di arrivo a pari punti avrebbero la differenza canestri a favore (+16).

CANTÙ: I brianzoli non possono peggiorare il settimo posto in classifica, ma potrebbero migliorarlo in caso di vittoria a Bologna e di contemporanea sconfitta di Reggio Emilia sul campo di Caserta.

VENEZIA: sicura dell’ottava piazza.