Playoff Serie A – Varese non trema e riporta la serie con Siena in parità

CIMBERIO VARESEMONTEPASCHI SIENA 64 – 62 (1-1)

Come volevasi dimostrare la serie tra Varese e Siena si conferma molto combattuta ed equilibrata. I lombardi riescono a portare a casa gara 2 pareggiando così il confronto che ora si sposta al PalaEstra. Masnago risponde alle esigenze dei propri idoli e la consueta bolgia biancorossa spinge i ragazzi di coach Vitucci ad una gara di grande energia ed intensità, magari non tra le più belle partite viste quest’anno, ma che fa capire al meglio lo spirito dei Playoff perché riuscire a vincere tirando poco più del 17 percento da tre non è impresa da tutti, anzi probabilmente nessuno riuscirebbe ad aggiudicarsi la posta con simili statistiche, ma la forza di questa Varese è la consistenza e l’impatto fisico che le permettono di catturare 43 rimbalzi (contro i 38 avversari) e di forzare la bellezza di 15 palle perse contro una squadra come Siena che fa dell’ordine tattico e della gestione della palla soprattutto in contropiede una delle proprie armi principali. La partita arriva fino all’ultimo possesso, quando Bobby Brown commette un errore non da lui andando a commettere fallo su Mike Green in azione di tiro quando il risultato era ancora di parità. Il playmaker ex Cantù è freddo dalla linea e fa 2/2, rendendo così vano l’ultima disperata preghiera dell’autore del fallo a 2 secondi e spiccioli dalla fine e portando a casa un punto fondamentale per Varese, regalandoci una serie ancora lunga e piena di spunti tecnici e tattici.

MVP: Bryant Dunston, autore di 13 punti, 9 rimbalzi e 2 recuperi per un 18 di valutazione. Si conferma sempre più ago della bilancia per la sua squadra, che se riesce ad averlo intenso e concentrato sui due lati del campo si concede molte più chance di vincere.

VARESE: Dunston e Green 13, Banks 11
SIENA: Hackett 17, Brown 11, Ress 7

FOTO: Mario Bianchi