Siena fa harakiri in Turchia: la crisi continua e l’Eurolega si allontana

Ancora un ko per la Montepaschi, che esce sconfitta dall’Adbi Ipekçi di Istanbul, beffata dal Besiktas e da una buona dose di sfortuna. Pronti via e Vidmar schiaccia il 2-0 Besiktas, ma la Mps è abbastanza attenta soprattutto in difesa e riesce in avvio a contenere la fisicità dei turchi. In attacco invece Bobby Brown sembra inspirato e con una schiacciata prima ed un arresto e tiro poi, porta avanti i suoi. Le due squadre non riescono a piazzare break significativi, e con 4 triple consecutive (due per parte), il punteggio si assesta sul 14-14, che diventa 18-16 dopo i primi 10 minuti. La Montepaschi riparte bene nel secondo quarto, con due recuperi e due contropiedi in campo aperto, per il +2 (18-20) per Siena. Ma il Besiktas gioca sgombro di testa e questo produce buona mira da oltre l’arco (5/10 all’intervallo), e le due di Acik valgono il +1 (26-25) a metà del tempo. La fisicità dei turchi si fa sentire vicino al ferro e la squadra di Kunter tocca il massimo vantaggio +4, a 3 minuti dall’intervallo lungo. La Montepaschi non si scompone e sfruttando il vero grande tallone di’Achille del Besiktas, ovvero le palle perse, ritrova la parità con il layup di Kangur (35-35), parziale con cui le due squadre vanno negli spogliatoi.

La Montepaschi rientra con la faccia giusta e dopo 4 minuti si porta a +7, massimo vantaggio, con la tripla di Brown e l’appoggio di Kangur. Ma si tratta di una fuga lampo, perché il Besiktas ricuce subito, con un contro break di 5-0 che costringe al timeout Banchi (44-46). I biancoverdi fermano subito l’emorragia e mantengono la testa avanti anche grazie ad una sequenza incredibile di errori dalla lunetta dei turchi, che vanno all’ultimo mini-riposo sul -5 (48-53). Il Besiktas però non vuole saperne di alzare bandiera bianca ed in avvio di ultima frazione si riporta sotto, con il solito Acik, vera spina nel fianco della difesa senese. La Mps, nonostante un super Moss, mostra difficoltà a trivare il bersaglio dalla lunga distanza, ed a 5 minuti dalla fine, il tabellone dell’Abdi Ipekçi dice 59-59. E’ ancora Moss a trascinare i suoi sui due lati del campo, ma con Siena sul + 5 a 3 minuti dalla fine, sono due triple di Cetin e Markota a riportare il Besiktas in vantaggio (67-66) a 2’ dalla fine. Il liberi di Brown riportano Siena avanti, ma il besiktas pareggia con Centin. Il finale è sul filo di lana: Brown fa 0/2 dalla lunetta a 64” dalla fine, Acik pareggia a quota 70, con Kangur che sbaglia e dall’altra parte è Açik a segnare il layup del 72-70 a 0.6” dalla fine. Brown riesce a ricevere in angolo ed al volo scaglia la palla che balla sul ferro prima di uscire e sancire definitivamente la sconfitta della Mps, che adesso deve giocarsi la qualificazione nelle prossime due gare contro Barcellona al PalaEstra e Caja Laboral fuori.

BESIKTAS ISTANBUL-MONTEPASCHI SIENA 72-70 (18-16; 35-35; 48-53)

BESIKTAS: Guler, Akin 5, Acik 17, Vidmar 7, Falker n.e, Cetin 14, Markota 3, Christopher 3, Minard 14, Hersek, Nalga 8, Ozer 1. All. Kunter.

MONTEPASCHI: Brown 19, Eze 18, Carraretto, Rasic, Kangur 9, Sanikidze 2, Ress 2, Ortner 6, Lechthaler n.e, Janning 3, Hackett 5, Moss 16. All. Banchi.