Videogallery

È subito Okafor show: il debutto di Jahlil alla Summer League

“Potevo giocare meglio”. Queste sono state le parole di Jahlil Okafor al termine del debutto nella Summer League di Orlando, che lo ha visto mettere a referto 20 punti e 9 rimbalzi, ma soprattutto mostrare lampi di dominio puro. Dopo un primo tempo complicato, in cui ha segnato solo 6 punti con il 27% dal campo, Okafor è cresciuto con il passare dei minuti e ha dato sfoggio di tutte le sue qualità, che lo rendono uno dei talenti più pronti e allo stesso tempo con maggior potenziale dell’ultimo Draft: segna dalla media, spalle a canestro, vicino al ferro, è presente in difesa. Insomma, il suo debutto è stato accolto con grande soddisfazione e ottimismo dai Sixers, che però dovranno capire come farlo convivere con Nerlens Noel e soprattutto con Joel Embiid, sempre che quest’ultimo prima o poi sia in condizioni di scendere in campo.