VIDEO – Ci pensa sempre Steph Curry: il canestro che è valso l’OT

Per la seconda volta nelle ultime otto gare, i Warriors hanno vinto tirando con meno del 40% dal campo. 102-99 il finale del match che ha segnato per i Rockets la fine della striscia di otto successi in fila: non sono bastati i 39 punti di James Harden (34 solo nel secondo tempo), il quale ha fallito il canestro da oltre l’arco sul suono della sirena che sarebbe potuto valere la vittoria. Nell’overtime i Warriors sono sempre stati avanti, ma se si sono salvati dal ko nell’ultimo quarto, lo devono al solito Steph Curry, che ha inventato il canestro a 3.2 secondi dalla fine che ha ristabilito la parità.