E’ guerra ad Atene. I tifosi dell’Olympiakos interrompono la finale con razzi e petardi

Ancora una volta le tifoserie scrivono una delle pagine più tristi del basket europeo, ma in particolare di quello greco. Con il Panathinaikos avanti 2-0 nella serie che assegna il titolo, i verdi sono andati a giocare sul campo dell’Olympiakos per chiudere subito i conti. Quando mancavano poco meno di 2 minuti dalla fine dell’incontro, i verdi di Atene erano avanti 76-72, ma i tifosi dell’Oly hanno pensato bene di rovinare un finale che prometteva di essere spettacolare ed emozionante, rendendosi protagonisti di scene che hanno poco a che fare non solo con il basket, ma con lo sport in generale.

Tra petardi esplosi, razzi lanciati, il parquet è diventato un vero e proprio campo di battaglia, tanto che il Panathinaikos si è dovuta rifugiare in fretta e furia negli spogliatoi per non rischiare la salute. Nonostante i tentativi di sedare il pubblico, che ha dato vita anche agli scontri con le forze dell’ordine, alla fine gli arbitri hanno deciso di sospendere l’incontro e di decretare la vittoria del Panathinaikos. Oggi i verdi di Atene hanno vinto il titolo, ma lo sport ha perso su tutta la linea.