Videogallery

VIDEO – Di padre in figlio: Domantas Sabonis spiega come si gioca in post nel Torneo NCAA!

L’upset meno sorprendente del primo round del Torneo NCAA lo ha sicuramente realizzato Gonzaga. Pur partendo con il seed #11, i Bulldogs sono una squadra esperta, che nella scorsa stagione ha perso solo per mano di Duke alle Elite Eight, e non hanno avuto problemi contro Seton Hall (#6), battuta per 68-52. Per l’ottava stagione consecutiva, Gonzaga ha così superato il primo turno, trascinata dal figlio d’arte Domantas Sabonis.

Il figlio di Arvydas ha le spalle abbastanza larghe per sopportare i continui paragoni con il padre, ovvero con un Hall of Famer, nonché il più grande centro che il basket europeo abbia mai avuto. Di certo Domantas ha tratto insegnamenti importanti dal padre su come va interpretato il ruolo di centro, dato che è probabilmente uno dei migliori lunghi della nazione per movimenti e gioco spalle a canestro. Contro Seton Hall ha messo a referto una doppia-doppia da 21 punti e 16 rimbalzi piuttosto notevole: al secondo turno, però, Gonzaga dovrà vedersela con la Utah di Jakob Poeltl e si prospetta una sfida davvero intrigante, tra l’altro tutta europea, tra Sabonis e il centrone austriaco.